Senza voler alimentare inutili e inopportuni botta e risposta, mi trovo comunque costretto a replicare all’ultimo comunicato firmato dal Sindaco Mario Semproni e dall’”Assessore Gilberto”, non so se a titolo personale o a nome di tutta la maggioranza comunale che è spaccata su qualsiasi scelta politica. Infatti, manca anche la sottoscrizione del consigliere delegato ai rapporti con le associazioni. Innanzitutto, è opportuno sottolineare come il duo Semproni-Petrucci eviti di rispondere in merito alla mancata assegnazione di spazi alle associazioni pennesi. Tuttavia, il fatto davvero grave non è la mancata risposta al PD, quanto la mancata risposta alle associazioni che hanno richiesto la possibilità di utilizzare tali spazi, alcuni dei quali, ricordo, sono stati assegnati gratuitamente ad un’associazione di Pianella. Dunque, con quali criteri vengono assegnati tali locali? Inoltre, sono stato contatto da numerose associazioni teatrali, musicali o comunque culturali o di volontariato pennesi che mi hanno segnalato l’inesistenza di qualsiasi contributo economico da parte della maggioranza comunale per lo svolgimento delle proprie attività in favore della collettività e le spese necessarie per la realizzazione di queste sono coperte dalle quote sociali o da contributi erogati da enti ed imprese private. Quindi torno a chiedermi: in base a quali parametri vengono assegnati questi contributi, dato che non sono concessi a tutti quelli che ne fanno richiesta pur avendone diritto? Infatti, molte delle associazioni locali animate da giovani pennesi sono completamente ignorate dalla maggioranza comunale. Inoltre, Semproni e Petrucci accusano il PD di avere uno strano concetto di cultura, tuttavia, ci interroghiamo ancora quale sia quello portato avanti dall’attuale maggioranza comunale, dato che non se ne rinviene uno. In ogni comunicato pubblicato dall’amministrazione comunale leggo che ci sono esponenti del PD che si dissociano da quanto detto dal Circolo pennese. Bene, allora che l’amministrazione comunale faccia i nomi di chi non si riconosce in queste dichiarazioni, invece che lanciare il sasso e nascondere la mano nel becero tentativo di screditare una compagine politica che pone all’attenzione della cittadinanza e dell’amministrazione problematiche alle quali la maggioranza comunale non offre alcuna risposta. Inoltre, ancora una volta, la maggioranza di Semproni e Petrucci, oltre a tentare di screditare il PD evidenziandone una presunta “bassezza” ed accusandolo di essere“allo sbando e senza più argomenti”, continua a gettar fango sulla mia persona, provando ad insinuare il dubbio che le critiche mosse dal Partito Democratico siano in realtà strumentali a chissà quale mia “bramosia personale” all’interno delle associazioni di volontariato e culturali delle quali sono orgogliosamente associato, senza tra l’altro, rivestire alcuna carica sociale. Già solo pensare una cosa del genere è sintomatico del rispetto che questa maggioranza comunale ha per le altre forze politiche pennesi e penso proprio che sia giunto il momento che si vergognino di tali affermazioni indecenti. Infatti, queste ultime si che palesano la bassezza morale di una maggioranza comunale forse troppo impegnata a farsi selfie e fotografie piuttosto che fornire risposte concrete alla cittadinanza.

Andrea Vecchiotti, segretario PD-Circolo di Penne

Pin It on Pinterest

Share This