PENNE: BILANCIO ANNUALE DELLA “PROTEZIONE CIVILE VESTINA”
Il Presidente Antonio Petrucci ringrazia associazioni e privati per le erogazioni liberali e solidali

Al termine dell’anno corrente, l’associazione di Protezione Civile Vestina, presieduta da Antonio Petrucci, redige un bilancio conclusivo per il 2020 e previsionale per l’anno 2021.

L’anno che si è concluso è stato assolutamente sconvolto dal Covid-19 che ne ha condizionato ogni aspetto. Nonostante ciò, l’associazione Protezione Civile Vestina, che sta procedendo con l’adeguamento dello statuto alla nuova normativa riguardante gli enti del terzo settore, ha ricevuto nel corso dell’anno 2020, erogazioni liberali da associazioni e da privati (AOEP Associazione Operatori Economici Pennesi; Torre di Cerrano di Manlio Ruggieri; Inter Club Penne; Nuova Agricoltura di Giuseppe Rosa; sostenitori ed amici di Angela Di Luigi; coniugi Musa e Colasante; coniugi Bartolini e Di Simone;coniugi Di Marcoberardino e Perrotti) che saranno destinate al perseguimento delle finalità e degli scopi associativi: “l’associazione, nel rispetto di libertà ed uguaglianza degli associati e dei valori di partecipazione, democrazia, legalità, solidarietà e pluralismo dei quali è portatrice, persegue senza scopo di lucro, finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale, mediante svolgimento in via esclusiva o principale di attività di interesse generale di cui all’articolo 5 D. Lgs. 3 luglio 2017 n.117”.

Il Presidente ringrazia, anche a nome del direttivo, le associazioni ed i privati sopra elencati che renderanno possibile la realizzazione delle attività future programmate ricordando che, ad oggi, beneficiario principale dell’associazione è il gruppo comunale di Protezione Civile “Jonny Damiani” di Penne che detiene in comodato d’uso gratuito dall’anno 2011 il pick-up Mitsubishi L200 acquistato dall’Associazione di Protezione Civile Vestina, con il contributo della Banca di Credito Cooperativo di Castiglione Messer Raimondo e Pianella.

 

LORETO APRUTINO: CONCLUSO LO SCREENING, 851 TAMPONI E SOLO 2 POSITIVI

 

Concluse le due giornate di screening di massa a Loreto Aprutino. I tamponi processati sono stati 851, di cui solo 2 con esito positivo. 

Ha funzionato la macchina organizzativa Comunale coadiuvata dall’équipe di medici, infermieri, biologi e farmacisti, dal lavoro della Protezione Civile PAV, della Croce Rossa di Loreto Aprutino e Penne e della Polizia Municipale. Intensa anche la collaborazione della Dirigente dell’Istituto Comprensivo.

Soddisfatta l’assessore Maria Mascioli che ha la delega, oltre che all’Urbanistica ed ai Servizi Sociali, alla Protezione Civile. Ricordiamo che, per tutti coloro che non avessero potuto partecipare che è possibile recarsi presso la Farmacia Toma di Loreto Aprutino dove si svolgono i test sierologici gratuiti per studenti di ogni ordine e grado;insegnanti e personale scolastico; genitori e familiari conviventi degli studenti (minori di 18 anni); operatori sanitari e forze dell’ordine.

La gratuità è valida per queste categorie solo se si è residenti in Abruzzo e se si è iscritti alla ASL regionale. Per tutti gli altri, il test è a pagamento al costo di 15,85 euro.

Ricordiamo che TAMPONI e TEST SIEROLOGICI hanno finalità diverse: il tampone serve per diagnosticare la presenza del virus nell’organismo e quindi a scoprire se l’infezione è in corso, il sierologico costituisce un tracciamento degli anticorpi diretti contro il virus, per capire quindi se una persona è già̀ entrata in contatto con il Coronavirus. Il Ministro della salute chiarisce che, in caso di positività sierologica è sempre doveroso sottoporsi a tampone.

PIANELLA: RESILIENZA E RIPRESA
Marinelli “Ambulatorio vaccinale per la primavera 2021, quando ci renderemo conto che la fase di maggiore difficoltà sarà finita, allora cominceremo ad incentivare la ripresa”

di Eleonora Di Vincenzo

Tra le iniziative di aiuto ai cittadini più colpiti dalla pandemia da Covid-19, il Comune di Pianella ha deciso di mettere in atto diverse strategie di soccorso. Il principale aiuto viene dalla sospensione del pagamento della TARI (tassa sui rifiuti) per il 2020 e il 2021, che consentirà ai commercianti di riprendere fiato dopo un periodo così difficile. Nello specifico, l’intervento sulla TARI riguarda lo storno per intero su tutto il periodo di chiusura delle attività i cui codici ADECO (il numero che identifica il settore di appartenenza e la specifica attività) sono stati bloccati durante la prima fase della pandemia.

Altre misure economiche prese in carico dal Comune di Pianella riguardano l’erogazione di bonus spesa e la creazione di un conto corrente comunale. I bonus sono stati messi a disposizione delle categorie più indigenti (previa presentazione della domanda e verifica dei requisiti) su due turnazioni: la prima a marzo/aprile 2020 e la seconda nel periodo natalizio. Gli importi dei bonus sono variabili a seconda delle esigenze e sono spendibili in tutti i punti vendita di alimentari e bevande convenzionati sul territorio.

Il conto corrente comunale, invece, è un’iniziativa che risale a marzo 2020 nella quale è confluita una somma pari a circa 18mila euro. A tal proposito è stato istituito un comitato per a cogliere le domande dei cittadini. Questa volta gli aiuti non riguardano il settore alimentare, già garantito dai bonus spesa, ma la copertura parziale o totale degli affitti dei cittadini che versano in situazioni di indigenzacausata dalla pandemic

Il 12 gennaio 2021 a Pianella ha avuto inizio la campagna di screening, a disposizione di tutti i cittadini del comune, importante perché, come sostiene il Sindaco Sandro Marinelli, “si è aperta la prospettiva dei vaccini, per cui con questa attività di screening, possiamo mantenere la situazione sotto controllo”. A proposito dei vaccini, a Pianella è in preparazione il laboratorio da destinare alla fase 2 della vaccinazione, quella che interesserà le fasce a rischio della popolazione. Proprio per questo sono in corso i lavori di adattamento della struttura, che si trova nei pressi della scuola materna, per l’abbattimento delle barriere architettoniche, la costruzione di un ascensore per le persone con ridotta capacità motoria e un frigorifero adatto a conservare i vaccini alle giuste temperature.

Da anni Pianella fa parte del progetto Cittaslow, la rete italiana delle città del buon vivere, che ha presentato un disegno al governo per dare il suo contributo all’interno del Piano Nazionale per la Ripresa e la Resilienza (PNRR). L’obiettivo è quello di offrire al governo degli spunti sulla filosofia delle città del buon vivere e invitarlo a tenerle in considerazione nel Piano Nazionale.

Tra i suggerimenti vi sono le iniziative per il futuro che riguardano la ripresa di Pianella, come il progetto Open Fiber per portare la fibra direttamente nelle case, e il nuovo piano regolatore per garantire ai piccoli centri come Pianella una residenza di qualità.

Altre misure saranno designate in base alle specificità”, spiega il Sindaco di Pianella. Per quanto riguarda i tempi di realizzazione dei progetti sopra descritti, il sindaco chiarisce che quando ci renderemo conto che la fase di maggiore difficoltà sarà finita, allora cominceremo ad incentivare la ripresa”

 

LORETO APRUTINO: PRIMO GIORNO DI SCREENING, SI RIPRENDE DOMANI ALLE 8.30 SENZA BISOGNO DI PRENOTAZIONE
Sempre da domani Abruzzo ritorna in zona arancione

Riprende domani mattina alle ore 8.30, lo screening di massa presso il Palatenda di via Roma a Loreto Aprutino. Potranno partecipare i residenti nel paese e quelli della Provincia di Pescara. Non sarà più necessaria la prenotazione per cui basterà presentarsi provvisti di documento d’identità e tessera sanitaria. Saranno 6 le postazioni allestite ed organizzate grazie all’impegno della Protezione Civile, della Croce Rossa, del comando di polizia municipale e al lavoro di personale qualificato tra operatori sanitari, infermieri, farmacisti e biologi.

Una volta effettuato il tampone si raccomanda il ritorno immediato nella propria abitazione: la comunicazione dell’esito sarà a carico dell’ASL solo in caso di positività accertata. 565 le prenotazioni evase nella prima giornata destinate sicuramente ad aumentare domani essendo libere da prenotazione. 

Intanto da domani l’Abruzzo ritornerà in zona arancione quindi di nuovo asporto per bar e ristoranti, i primi dovranno chiudere alle 18.00, i ristoranti alle 22.00 ora di inizio del coprifuoco per tutti, fino alle 5.00 di mattina. 

 

 

TERRITORIO VESTINO: CONTROLLI PER IL RISPETTO DELLA NORMATIVA ANTI COVID.

Nella mattinata di sabato 16 gennaio, i Carabinieri della Compagnia di Penne hanno effettuato controlli a tappeto sulterritorio di competenza dell’area Vestina per verificare il rispetto delle norme anti Covid. I monitoraggi, sono stati effettuati impegnando più di 14 uomini.

I Militari, hanno fermato oltre 25 veicoli e identificato più di 40persone su strada, controllato 5 locali pubblici, contestando la violazione amministrativa del Dpcm a 4 individui, tra i 18 e i 71anni.

Una coppia, residente a Rosciano, individuata e controllata a Nocciano, è risultata essere sottoposta a quarantena sanitaria ma si era tranquillamente recata in altro comune, con il proprio veicolo,per effettuare degli acquisti e, di conseguenza, i coniugi sono statideferiti a piede libero.

Alcuni dei succitati trasgressori sono stati sorpresi dai militari dell’Arma in prossimità di un locale a Penne sprovvisti dei dispositivi di protezione individuale e, pertanto, contravvenzionati.

Durante i controlli, inoltre, sempre a Penne, sono state elevate 2 contravvenzioni al codice della strada e una persona è stata denunciata per guida in stato di ebbrezza, in quanto al momento del controllo alla guida del proprio veicolo, a seguito della sottoposizione aa accertamento con etilometro, è risultato avere dei livelli abbondantemente oltre il limite.

SCUOLA GIARDINI: RESPINTO IL RICORSO DI CORBO GROUP. SEMPRONI, “ABBIAMO RIMEDIATO A UN PASTICCIO DEL PD”

Il Consiglio di Stato ha respinto l’appello interposto da “Progetto Scuola Penne Srl”, la società costituita dalla Corbo Group Spa di Sessa Aurunca (Caserta), che avrebbe dovuto realizzare già nel 2013 la nuova scuola “Mario Giardini” in Via dei Lanaioli. L’attuale maggioranza aveva rescisso nel 2018 il contratto di disponibilità stipulato dalla precedente amministrazione del sindaco Rocco D’Alfonso (il Comune avrebbe dovuto versare alla ditta casertana un canone annuo di ben 160 mila euro per 25 anni, per un importo complessivo pari a oltre 5 milioni di euro): la Prefettura della Provincia di Caserta era intervenuta con una interdittiva antimafia nei confronti della società Corbo Group Spa.

I giudici hanno confermato in toto la sentenza del Tar Napoli che già in primo grado aveva respinto l’avverso gravame ritenendolo infondato. L’appellante è stata anche condannata alla refusione delle spese legali, quantificate nell’importo di 3.000 euro oltre accessori di legge. Il Comune era difeso dall’avvocato pennese Giuseppe Cutilli.

“Il Consiglio di Stato – ha sottolineato il sindaco Mario Semproni – ha sancito la piena legittimità degli atti determinati dalla mia Amministrazione comunale assunti per lo scioglimento del rapporto contrattuale con la società Progetto scuola Penne. Con questa sentenza – osserva ancora il sindaco Mario Semproni – abbiamo rimediato anche ad un pasticcio contabile confezionato dal Partito democratico, che aveva pensato bene di indebitare l’Ente, caricando sulla spesa corrente un canone di 160mila euro per 25 anni, poiché all’epoca il Comune era impossibilitato a contrarre un mutuo. Grazie alla mia amministrazione – prosegue Semproni – abbiamo intercettato un contributo a fondo perduto erogato dal Miur, pari a 3 milioni 320 mila euro, e nei prossimi mesi ricostruiremo in sicurezza, senza indebitare l’ente, la nuova scuola in Via Caselli, in pieno centro, come promesso ai cittadini in campagna elettorale”.

Lo scorso 31 dicembre 2020 è stata affidata dal Responsabile dell’Area Tecnica-Ambientale la progettazione a uno studio tecnico di Perugia; sarà pubblicato a breve il procedimento per l’appalto dei lavori che prevede la demolizione e la ricostruzione dell’edificio scolastico in Via Caselli. 

ATTUALITÀ E POLITICA

PIANELLA: ANNA BRUNA GIANSANTE IN STREAMING PER PROMUOVERE L’ABRUZZO  La Madonna Lauretana di Castellana (PE) e la Casula di Lanciano (CH): presenze eterogenee dell’Abruzzo angioino o di quello svevo?

PIANELLA: ANNA BRUNA GIANSANTE IN STREAMING PER PROMUOVERE L’ABRUZZO
La Madonna Lauretana di Castellana (PE) e la Casula di Lanciano (CH): presenze eterogenee dell’Abruzzo angioino o di quello svevo?

Sabato 16 Gennaio alle ore 11.00, in diretta dalla sala consiliare del Comune di Pianella, la consigliera Anna Bruna Giansante, delegata Anci alla cultura e al turismo, presenterà una nuova pubblicazione che riguarda da vicino il nostro territorio e dedicata a La...

CULTURA EVENTI E SPORT

Salvatore DE ROCCO pittore pianellese

Salvatore DE ROCCO pittore pianellese

Grazie ad un documento (atto di morte) rinvenuto dall’avvocato Loris Di Giovanni, noto studioso e storico della massoneria in Abruzzo, dopo anni d’incertezze sulla data di morte di Salvatore De Rocco ora sappiamo che il noto pittore pianellese morì a L’Aquila il 17...

VIDEO

Pin It on Pinterest

Share This