PENNE: IL SAN MASSIMO ENTRA IN CAMPAGNA ELETTORALE ?
La protesta che si è svolta in piazza in difesa dell’ospedale

Resta alto il livello di protesta sulle sorti dell’ospedale. Ieri pomeriggio un centinaio di persone si è radunato in piazza Luca da Penne per rispondere all’ennesimo appello sulla sanità. Pochi i sindaci del territorio, diversi gli esponenti che si oppongono alla maggioranza di centro destra che guida la Regione: da Marco Fars di Rifondazione comunista a consigliere regionale de Pd Antonio Blasioli, al vice presidente del consiglio regionale del Movimento 5 Stelle Domenico Pettinari.

C’è da dire che a Penne si voterà per il nuovo sindaco e dunque la battaglia sul San Massimo entra a pieno titolo. Tutto ciò che non va all’ospedale è stato sottolineato nei vari interventi. Anche Gabriele Frisa, segretario cittadino di Rifondazione comunista, ha puntato il dito sulle carenze dei servizi offerti. Accorpamenti e limiti insomma che interessano il reparto di medicina a corto di dottori e che di notte fino a settembre non dispone della guardia medica ma solo degli anestesisti. È considerato un bluff poi il piano di riordino degli ospedali abruzzesi deliberato dalla giunta regionale. “siamo in forte ritardo e si rischia di superare il termine massimo dell’aprile ‘22 concesso per gli ospedali in zona sismica di potersi difendere dal decreto Lorenzin”, ha commentato Domenico Pettinari che ha prodotto una interpellanza al presidente Marco Marsilio sulle inefficienze del San Massimo che attende una risposta.

“È una messa in scena: è una finta promozione quella del San Massimo a ospedale di base. Nei fatti non ci siamo proprio. È una riorganizzazione mascherata che cozza con risorse e mezzi che non sono destinati qui. È ora di finirla con la presa in giro!”, hanno tuonato Michele Giancaterino e Tonino Marrone dell’associazione Salviamo l’ospedale di Penne che al suo interno tuttavia registra qualche dissensò. Ieri mattina il sindaco Mario Semproni ha avuto un incontro con il direttore generale della Asl Ciamponi e il dottor Parruti. Semproni, che non si ricandida a sindaco, è fiducioso invece sul futuro assetto dell’ospedale che secondo i piani regionali disporrà di tre primari: in medicina, chirurgia e lungodegenza. Sarà l’atto aziendale della Asl che seguirà il piano della nuova rete ospedaliera a dare risposte concrete sull’offerta sanitaria vestina. I dubbi dei molto scettici restano e i candidati a primo cittadino dovranno convincere la piazza. Fra ospedale e Brioni qui i problemi non mancano proprio.

Berardo Lupacchini

Le foto del servizio sono di Eleonora Di Vincenzo che proporrà, sabato mattina, un approfondimento sulla giornata dedicata al San Massimo 

PENNE: CERIMONIA CONCORSO LETTERARIO FESTIVAL DELLE ARTI
Tra racconti e poesie, l’orgoglio della Cultura pennese è Donatella Di Pietrantonio

Il 31 luglio, cerimonia di premiazione del Concorso Letterario Internazionale Penne Festival delle ArtiPresso l’Auditorium San Giovanni Evangelista si svolgerà la terza edizione del premio letterario. Oltre cento i partecipanti, provenienti da tutta Italia ed Europa. Premio alla Cultura a Donatella Di Pietrantonio.

Si terrà il prossimo 31 luglio alle ore 18:00 presso l’Auditorium di San Giovanni Evangelista di Penne il Festival delle Arti. Il premio letterario, giunto alla sua la 3a edizione, è organizzato con i patrocini di Regione Abruzzo, Comune di Penne, Associazione Pro Loco “Città di Penne” e Associazione Teatranti d’Abruzzo.

Sono oltre cento gli autori provenienti da tutta l’Italia e dall’Europa che hanno inviato i propri elaborati – editi edinediti – e concorreranno al primo premio per le cinque categorie previste: Libri Editi, Silloge Edita di Poesia, Racconti Inediti, Poesia in Dialetto, Poesia in Lingua.

La giuria è composta da sei membri: oltre al Presidente di Giuria Vittorina Castellano (scrittrice e regista), vi saranno anche Daniela D’Alimonte (dirigente scolastico e giornalista), Licio Di Biase (direttore dell’Aurum, giornalista e scrittore), Angela Pizzi (preside dell’Istituto Tecnico “Guglielmo Marconi” di Penne), Marco Calvise (regista e sceneggiatore cinematografico) e Silvia Ciampoli (giornalista e critico letterario).

Questo è l’elenco dei finalisti che si contenderanno il miglior premio per ogni sezione:

Libri Editi: Giovanni Rosa, Rossana Vaudo, Luca Dragani, Sara Beyerle, Roberta Zimei, Liz Chester Brown.

Silloge Edita di Poesia: Giuliana Cardellini, Francesco Petrucci, Marco Nica.

Racconti Inediti: Elisa Marchetti, Carlo Cartocci, Lilliana Capone, Claudio Battista, Piko Cordis, Gea DAmbrosio, Luca Laurenti. Armando Iadeluca.

Poesia in Dialetto: Ireneo Gabriele Recchia, Gabriele Di Giorgio, Gloria Maria Pizzichemi, Maria Concetta Selva, Gabriele Meggiorin, Antonietta Siviero.

Poesia in Lingua: Stefano Baldino, Floredana De Felicibus, Patrizia Starinieri, Vittorio Di Ruocco, Rossana Garibaldi, Lorenzo Papetti, Francesco DAndrea.

La giuria, dopo aver valutato le opere pervenute, riconoscerà il primo, il secondo e il terzo premio per ogni singola categoria, mentre agli altri finalisti verrà consegnata la Menzione di Merito.

Durante la manifestazione, verrà altresì conferito un Premio alla Cultura a Donatella Di Pietrantonio (presidente onorario del Festival delle Arti), finalista del Premio Strega 2021. La giuria del Festival delle Arti vuole riconoscerle il Premio alla luce della sua produzione letteraria che le ha consentito di aggiudicarsi numerose onorificenze in giro per l’Italia.

A far da corollario alla kermesse, le note del duo “Andante con ritmo.

PENNE: 29 LUGLIO, MANIFESTAZIONE IN PIAZZA DI TUTTI I CITTADINI PER IL SAN MASSIMO

Su istanza della società civile tutta, le associazioni ed i singoli cittadini si sono fatti promotori di una manifestazione in difesa delle sorti dell’Ospedale San Massimo, incontro al quale sono state invitate tutte le autorità politiche del territorio comunale, provinciale e regionale e che avrà luogo il giorno 29 luglio alle ore 15.30 in Piazza Luca da Penne.
La manifestazione sarà preceduta dalla lettura del seguente comunicato che vale anche come motivazione ed invito affinché vi sia una sentita partecipazione.
Amici buon giorno, purtroppo nel nostro Ospedale continua la scure dei tagli che una politica matrigna continua a fare, mortificando i diritti e le necessità della Gente Vestina.
Il Presidente della Regione Abruzzo  e l’Assessore Verì continuano a buttare fumo negli occhi e a mentire affermando di averlo riqualificato ad Ospedale di Base. La verità risiede nelle carte e non nelle parole buttate al vento. CONSIDERANDO L’IMMINENZA DELL’APPROVAZIONE IN CONSIGLIO REGIONALE DELLA LEGGE DI RIORDINO SANITARIA E LA GRAVE SITUAZIONE PERSISTENTE NELL’OSPEDALE PER LA SOSPENSIONE DI SERVIZI PER LE FERIE ESTIVE (LE MALATTIE NON VANNO IN FERIE) ED ANCOR PIU’ GRAVE IL PROVVEDIMENTO DI SOSPENSIONE DELLA GUARDIA MEDICA NOTTURNA NEI REPARTI DELL’OSPEDALE E DEL DISPOSTO ORDINE IMPARTITO AL PRONTO SOCCORSO DI NON RICOVERARE I PAZIENTI NELLE ORE NOTTURNE, PROVVEDIMENTO CHE E’ STATO OGGETTO DI ESPOSTO ALL’AUTORITA’ GIUDIZIARIA. PREGHIAMO LE SS.VV. DI INTERVENIRE ALL’INCONTRO ED IMPLEMENTARE INIZIATIVE IMMEDIATE ATTE A SALVAGUARDARE LA VITA E LA SALUTE DEL POPOLO  VESTINO” 
Le parole sono quelle degli storici dissidenti  Michele Giancaterino e Tonino Marrone per lunghi anni impegnati nell’azione dell’Associazione Salviamo l’Ospedale di Penne e che oggi chiamano a raccolta la società civile, insieme a Gabriele Frisa, nell’agorá pubblica, affinché vi sia un confronto con tutti i cittadini.
Sicuramente alla manifestazione sarà presente Domenico Pettinari, vicepresidente del Consiglio regionale, il consigliere regionale Pd Antonio Blasioli e la consigliera regionale 5stelle Barbara Stella, per il Comune di Penne, l’assessore Pina Tulli così come per il sindacato Fials il segretario Gabriele Pasqualone. 
Non confermate le presenze dell’assessore regionale Nicoletta Verì, di Vincenzo Ciamponi, direttore generale della ASL di Pescara e di Guerino Testa, capogruppo in consiglio regionale di Fratelli d’Italia. Se così fosse, lo spettro di una trasformazione in un comizio -le elezioni sono troppo vicine per non far storcere il naso– e non in un efficace dibattito democratico che faccia capire come stiano realmente le cose e se è vero che l’ospedale di Penne tornerà ad essere un presidio di base a garanzia della salute di tutta l’area vestina, potrebbe aleggiare. D’altro canto, così come, sottolinea Giancaterino, gli organizzatori rigettano l’eventuale proposta di un incontro a porte chiuse sottolineando di nuovo come “la riorganizzazione prevista dalla giunta regionale non soddisfa le esigenze della realtà vestina. L’appuntamento quindi è per tutti è in piazza Luca, domani alle 15.30”

CITTA’ SANT’ANGELO: BORSE DI STUDIO PER I MERITEVOLI

L’Amministrazione comunale ha istituito una borsa di studio per gli studenti meritevoli, che abbiano conseguito la licenza di Scuola Media Inferiore con una votazione di almeno 9/10 (nove decimi), nell’anno scolastico 2020/2021 e che abbiano completato il corso in un numero di anni pari alla durata legale del corso di studi. Alla base di questa premialità, ci deve essere la residenza nel territorio comunale di Città Sant’Angelo.

Con tale borsa di studio, si intende fornire un aiuto alle famiglie e agli studenti, per il pagamento delle spese d’iscrizione alla scuola superiore. La finalità, è quella di incoraggiare il proseguimento degli studi. La borsa di studio è pari a € 200,00 per ciascun avente diritto. La domanda per il riconoscimento della borsa di studio deve essere presentata su apposito modulo predisposto  dall’Ente e scaricabile da sito ufficiale del Comune. Dovrà pervenire presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Città Sant’Angelo entro e non oltre il 30 settembre 2021, pena la decadenza.

È possibile altresì trasmettere la domanda tramite raccomandata A.R., in questo caso farà fede la data del timbro postale di partenza, oppure mediante P.E.C. all’indirizzo comune.cittasantangelo@pec.it. La documentazione da allegare alla domanda, consiste nella copia del documento di identità di riconoscimento del richiedente in corso di validità; per i cittadini extracomunitari: copia del permesso di soggiorno o carta di soggiorno in corso di validità; attestazione della valutazione conseguita rilasciata dall’Istituto Scolastico.

Un’iniziativa fortemente voluta dal Sindaco, Matteo Perazzetti e dal Vicesindaco, Lucia Travaglini:” Questa amministrazione intende mettere in campo iniziative che premino il merito nell’ambito scolastico e che incentivino la crescita culturale e civica delle nuove generazioni. Oltre al sostegno delle iniziative proposte sul territorio, vogliamo dare un premio per l’impegno dei nostri studenti in questo periodo particolarmente difficile di pandemia, in particolar modo nel mondo scolastico.”

PENNE: IL DETTO E FATTO DELL’ASSESSORA DI VINCENZO
Il suo ufficio assegnatario di 24 mila euro per Il Parco del Sole

“In questo progetto, come nello sport, ha vinto il gioco di squadra del team dell’Ufficio Politiche Europee che con orgoglio dirigo e per la prima volta istituito nel Comune di Penne”.

Le parole sono dellassessora dimissionaria Lorenza Di Vincenzo, rientrata nei ranghi dei consiglieri senza non prima annunciare l’esito del l’avviso “Sport nei Parchi” che il Comune si è aggiudicato posizionandosi tra le prime 50 posizioni finanziate su 1681 domande presentate. 24 mila euro, messi a disposizione da Sport e Salute ed ANCI, verranno impiegati per la creazione di isole dello sport, vere e proprie palestre a cielo aperto attrezzate con allestimenti amovibili e piccoli attrezzi di delimitazione delle aree che saranno attrezzate all’interno del Parco del Sole e gestite dalle associazioni locali aderenti affiliate al CONI.

L’intervento – prosegue la Di Vincenzo- si integra con le altre due iniziative di valorizzazione del parco cittadino che diventerà un luogo di interesse culturale, inclusione sociale e di attivazione sportiva e motoria.

L’avviso, si legge nel documento, si prefigge di promuovere i veri valori dello sport privilegiando lo scopo ludico-sociale, spesso relegato in secondo piano rispetto a quello agonistico, e permettere di praticare lo sport all’aperto all’interno di parchi pubblici posti però nelle vicinanze dei centri storici. Ed il Parco del Sole si presta perfettamente a tale destinazione tanto che tutte le associazioni cittadine affiliate, come l’associazione per la pratica del Basket “Progetto Gioco ASD” e l’Associazione Vestina Karate Club, hanno risposto immediatamente e positivamente.

Le associazioni si metteranno a disposizione di bambini e ragazzi, donne ed over 65 per realizzare ogni fine settimana un programma di attività gratuite della durata di almeno 4 ore. E per garantire la continuità tra sport e salute e tra sport e socialità, l’area sarà utilizzata per promuovere programmi di screening e check up motori, programmi e test di prevenzione su specifiche patologie nonché incontri formativi  e programmi di sensibilizzazione sui grandi temi civili come razzismo, violenza sulle donne, bullismo, omofobia ed incontri formativi e informativi, organizzati in collaborazione tra Comune e Sport e Salute e con altri soggetti ed istituzioni del territorio (Enti ospedalieri, Università, esperti scientifici..). Infine, attraverso le attività di “Urban sport activity e weekend” sarà raggiunto l’obiettivo sulla garanzia di parità di trattamento, parità di genere e trasparenza.

Sono molto felice di porre a bilancio del mio assessorato questo ulteriore indice raggiunto che corrisponde in pieno alla fiducia riposta in me dal mio elettorato e che, alla fine, convince anche chi non mi aveva votato perché gli interessi per i quali ho lavorato, a testa bassa, in particolare sport e socialità, sono generali e pubblici – conclude la Di Vincenzo– Ora Penne avrà un parco a disposizione la cui fruizione costituirà un accrescimento del benessere collettivo. Io sento di aver svolto appieno la mia funzione di servizio e di indirizzo che, quando si lavora in una piccola comunità, va oltre le presunte appartenenze ideologiche o personali. Ora non resta che l’inaugurazione, che per me sarà come l’atto finale di consegna ai cittadini, a loro, ed a tutte le associazioni, la delega piena a vivere il parco e ad averne cura”.

 

PENNE: SI DIMETTE L’ASSESSORE DI VINCENZO E SI APRONO NUOVI SCENARI PER LE ELEZIONI DI OTTOBRE

A meno di tre mesi dal voto, si è dimessa, senza tanta sorpresa, l’assessore alle politiche sociali Lorenza Di Vincenzo. Infermiera professionale, in servizio al centro trasfusionale dell’ospedale “San Massimo”, era stata eletta nella lista Penne Viva. Da tempo, però, l’ex assessore aveva assunto una posizione critica nei confronti della maggioranza di centrodestra e del sindaco Mario Semproni, definito, da lei, “un sindaco non di tutti i cittadini”. Una definizione ovvia: a parte i proclama di tutti i primi cittadini, essi quasi mai sono di sindaci di tutta la comunità a livello politico oppure se l’ex assessore intendeva dire che Semproni abbia fatto favoritismi avrebbe dovuto dimettersi molto prima e magari recarsi dai carabinieri.  Sembra quasi raggiunto, nella coalizione di centrosinistra, secondo fonti interne al PD, l’accordo con Penne SiAmo: mancherebbero solo i dettagli. Si vocifera di una candidatura femminile: il nome è quello di Valeria Di Luca, ex assessore al bilancio nella giunta D’Alfonso. Dovrebbe confluire nel PD anche l’ormai ex assessore Di Vincenzo. Il sindaco Semproni non ha ancora annunciato se continuerà la sua esperienza amministrativa. Tutto rimandato ai prossimi giorni. 

Berardo Lupacchini

ATTUALITÀ E POLITICA

CULTURA EVENTI E SPORT

VIDEO

Pin It on Pinterest

Share This