RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO
Quando il potenziamento diventa implementazione la questione rifiuti a Piano di Sacco non è più un problema ‼
Il Gruppo Consiliare Insieme per Città Sant’Angelo -PartitoDemocratico è già a lavoro, avendo acquisito tutti gli atti del procedimento, e sottoporrà tutti questi quesiti relativi al nuovo Ecocentro al Consiglio comunale 
L’ennesima foto postata dall’attuale amministrazione annuncia l’imminente costruzione di un nuovo ecocentro di raccolta rifiuti in via Piano di Sacco, a Città Sant’Angelo, di fianco alla struttura già esistente che sarà invece dedicata alla destinazione degli spazi per gli operai che vi prestano lavoro 
Dalle informazioni in nostro possesso risulta che questa nuova struttura sarà realizzata utilizzando fondi pubblici del MISE, nella misura dell’80% del costo totale, mentre il restante 20% della spesa sarà affrontato da Ambiente S.p.a. Lo stanziamento di questi fondi non è recente, essendo già stati accantonati da tempo, parlando di una cifra complessiva di circa duecentomila euro. 
La precedente amministrazione, infatti, aveva intenzione di utilizzare questi fondi per potenziare l’ecocentro già esistente in vista dell’avvio della raccolta differenziata, per renderne più agevole l’utilizzo nonché per rendere migliori le condizioni di lavoro degli operai ivi presenti. Questo progetto, però, fu particolarmente osteggiato dalle forze politiche di opposizione del passato, di cui facevano parte anche alcuni membri dell’ attuale maggioranza, Sindaco compreso, i quali fecero parecchia propaganda sostenendo che l’ecocentro di Piano di Sacco sarebbe stato trasformato nella “” in spregio ai cittadini angolani.
Non si comprende, quindi, perché costruire un nuovo ecocentro, senza invece investire questi fondi nel miglioramento funzionale di quello già esistente che, a onor del vero, ha già una capacità funzionale maggiore di quella che può servire alla comunità angolana. Quindi, perché farne addirittura un altro? Che fine hanno fatto le contestazioni passate.
Quella del passato, evidentemente, è stata una mera strumentalizzazione della volontà della precedente amministrazione, essendovi incoerenza tra quanto sostenuto nei momenti di opposizione e quanto sostenuto oggi che ci si trova in maggioranza.
Dove sono finiti tutti i buoni propositi di “salvaguardia” di Piano di Sacco.
Non è chiaro, tra l’altro, se questo nuovo ecocentro andrà a servire altri comuni. 
Quindi, perché un miglioramento dell’ecocentro già esistente non era cosa buona mentre invece dovrebbe esserlo la costruzione di uno totalmente nuovo in aggiunta.
I Consiglieri di Insieme per Città Sant’Angelo-PD-

Pin It on Pinterest

Share This