Come ogni anno il 21 novembre, in tutta Italia, si è festeggiata la Giornata Nazionale degli Alberi, un’occasione per ricordarci della loro straordinaria importanza per la vita dell’uomo e per la qualità dell’ambiente. Un’iniziativa codificata dalla Legge n. 10 del 14 gennaio 2013, che peraltro prevede l’obbligo per i Comuni (sopra i 15.000 abitanti) di piantare un albero per ogni nato, individuando sul proprio territorio comunale, spazi da destinare a forestazione urbana, con uso di piante autoctone.

La Sezione Comunale dei Donatori di Sangue (AVIS) di Collecorvino ha voluto dare il proprio contributo, recependo questo progetto, “donando” ad ogni bambino e bambina di Collecorvino nati nel primo semestre un albero. Con il patrocinio del Comune di Collecorvino è stata individuata un’ area verde nel plesso didattico della scuola per l’infanzia in località “Santa Maria” ove sono state piantate 32 specie tra acero saccarinum, lagestroemia, tiglio e acero platanoides (fornite dal vivaio ” Dimensione Giardino” di Massimo Di Lorenzo di Moscufo), per 12 maschi e 20 femmine.

Per rendere più originale il gesto, su ogni pianta messa a dimora è stata apposta una targhetta col nome di ogni bimbo e bimba ed il mese di nascita. Un modo per personalizzare ogni alberello ma soprattutto per vederli crescere insieme e creare una sana coscienza ecologica nelle generazioni future che si troveranno ad affrontare problemi ed emergenze ambientali sempre nuove e su scala globale. Nei prossimi anni, quando i piccoli inizieranno a frequentare la scuola dell’infanzia avranno un motivo in più per godersi gli spazi verdi all’aperto; potranno infatti cominciare a curare, alimentare e soprattutto proteggere il loro albero e perché no, affidarlo a quelli che subentreranno trasmettendo e sensibilizzando lo stesso valore. Una bella iniziativa che l’Avis continuerà a sostenere identificando nuovi spazi nel territorio comunale per gli alberi da “dedicare” ai nascituri del secondo semestre dell’anno.

Pin It on Pinterest

Share This