“I sottoscritti Davide Berardinucci, Massimo Di Tonto, Gianni Filippone, Anna Bruna Giansante, Annaida Sergiacomo e Denis Sposo, consiglieri comunali del Comune di Pianella,

preso atto che:

il Gruppo Tecnico Scientifico della Regione Abruzzo ha evidenziato un peggioramento della situazione di circolazione del virus SARS COV-2 su tutto il territorio della regione Abruzzo nonché la presenza di “varianti” del virus(verbale GTSR del 09/02/2021);
che in ragione di quanto detto, il Presidente della giunta Regionale ha emanato l’ordinanza n° 6 del 10/02/2021 nella quale sono state stabilite misure restrittive per i Comuni di Pescara, Spoltore, Francavilla e Montesilvano;
in virtù della valutazione del gruppo tecnico scientifico, la citata ordinanza ha ricompreso il Comune di Pianella tra i territori da sottoporre a monitoraggio intensivo;
In un successivo incontro, il GTSR il 11/02/2021 ha sottolineato la sussistenza della elevata circolazione ubiquitaria di varianti sul territorio tali da istituire la cosiddetta “zona rossa”;
con ordinanza n° 7 del 12/02/2021 il Presidente Marsilio, in applicazione dell’art.3 del DPCM 14/01/2021, ha istituito la zona rossa per le Province di Chieti e Pescara, con decorrenza dal 14/02/2021 e per i successivi 14 giorni;
il GTSR riunitosi in data 19/02/2021 ha nuovamenteevidenziato l’aumento del virus in tutta la regione per la settimana 8-14 febbraio 2021 ed in particolare la circolazione in ambito scolastico nella fascia di età 0-19.
il 20/02/2021, con ordinanza n° 8 del Presidente della Regione, viene prorogata di 7 giorni la didattica a distanzanelle scuole secondarie di secondo grado su tutto il territorio regionale, fermo restando quanto disposto dall’OPGR N° 7 per le province di Chieti e Pescara.

Vista la situazione di altri Comuni della Regione Abruzzo, quali ad esempio:

Manoppello, dove risultano 66 casi di positività su circa 6.800 abitanti e il 16/02/2021 il Sindaco ha emesso Ordinanza di sospensione di tutte le attività didattiche in presenza nelle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di I grado dal 17 al 28/02/2021;
Cepagatti, dove risultano 109 casi di positività su circa 10.760 abitanti e il 19/02/2021 il Sindaco ha emesso Ordinanza di sospensione di tutte le attività didattiche in presenza nelle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di I grado dal 22 al 28/02/2021;
Spoltore, dove risultano 222 casi di positività su circa 18.700 abitanti e il 16/02/2021 il Sindaco ha emesso Ordinanza di sospensione di tutte le attività didattiche in presenza nelle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di I grado dal 17 al 28/02/2021;
Chieti, dove risultano 558 casi di positività su circa 51.300 abitanti e il 23/02/2021 il Sindaco ha emesso Ordinanza di sospensione di tutte le attività didattiche in presenza nelle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di I grado dal 23/02/2021 al 07/03/2021;
Montesilvano, dove risultano 453 casi di positività su circa 54.150 abitanti e il 16/02/2021 il Sindaco ha emesso Ordinanza di sospensione di tutte le attività didattiche in presenza nelle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di I grado dal 17 al 28/02/2021;
Città sant’Angelo, dove risultano 111 casi di positività su circa 15000 abitanti e il 16/02/2021 il Sindaco ha emesso Ordinanza di sospensione di tutte le attività didattiche in presenza nelle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di I grado dal 17 al 28/02/2021;

considerato che.

al 15/02/2021, secondo quanto comunicato con il video-messaggio dal Sindaco di Pianella, i casi di positività nel Comune di Pianella erano circa 78, di cui 58 annunciati dalla Asl e circa una ventina riscontrati in via ufficiosa.
Dal 17 al 21 febbraio 2021 è stato eseguito lo screening di massa: sono stati effettuati 2518 tamponi, di cui 2031 a cittadini residenti nel Comune di Pianella.  Sono stati riscontrati n° 25 positivi totali.

Su un totale di 2031 cittadini residenti, sono risultati positivi in 21, pertanto la percentuale di positività emersa da detto screening è di 1,03. La popolazione di Pianella ècostituita da circa 8500  persone pertanto, se applicassimo il tasso di contagio emerso dal campione analizzato, risulterebbero diverse persone positive, ma non tracciate che agirebbero da moltiplicatore del virus.

Da quanto pubblicato sul quotidiano “Il Centro” in data 24/02/2021, si apprende che il totale dei positivi sul nostro territorio addirittura ammonta a 112 pertanto ci sono molte famiglie in quarantena in attesa di fare il tampone molecolare.
Sul sito del Comune di Pianella non vi è alcuna comunicazione precisa e puntuale circa i casi nel territorio.

Vista l’evoluzione e la diffusione dell’epidemia nel comune di Pianella e l’andamento esponenziale negli ultimi giorni;  riscontrato il pericolo di contagio per i bambini che viaggiano sullo scuolabus per raggiungere la scuola, non essendo garantite misure di sicurezza idonee quali il distanziamento e tempi congrui di stazionamento sul mezzo; visto che che la popolazione che si muove per le scuole aperte porta il contagio dalle case ai centri abitativisto che le varianti risultano al 70 % dei contagi, secondo la stampa e colpiscono le fasce basse di età; a tal proposito si è espressa la circolare del ministero del 15 febbraio 2021 che ritiene non ottimali i test antigenici sulle variantivisto che lo screening, utile per fotografare la situazione del momento, non è una cura e non può essere utilizzato come parametro esclusivo per decidere se sospendere o meno le lezionivisto che l’ospedale di Pescara è in forte affannopreso atto che esiste uno studio condotto in Puglia denominato:Relazione sull’andamento dei contagi in ambiente scolastico – REGIONE PUGLIA -DIPARTIMENTO PROMOZIONE DELLA SALUTE, DEL BENESSERE SOCIALE E DELLO SPORT PER TUTTI Protocollo numero: rpuglia/AOO_005/PROT/19/02/2021/0001437°.

Considerato che in detto studio “La comunità scolastica rappresenta un elemento di aggregazione sociale che, in situazione di intensa circolazione virale, è inevitabilmente interessata dal fenomeno dei contagi, come affermato anche dall’ECDC nel Technical Report del 23 dicembre 2020. L’analisi condotta mostra che: 1. la forma della curva epidemica è differente nelle differenti classi di età, evidenziando livelli di rischio differenti nelle classi di età scolare rispetto alle altre fasce di età; 2. in un campione di 12 regioni (pari ad oltre 51M di cittadini) si è osservato un incremento nelle scorse settimane attribuibile ai bambini tra 3-13 anni di età; in particolare l’aumento nelle fasce 6-10 anni in tre regioni sembra essere collegato alla circolazione di varianti del virus;”

Ritenuta la straordinaria necessità di bloccare il virus e contenere l’emergenza chiedono:

di conoscere la situazione esatta del contagio nel nostro Paese alla data odierna e poi con cadenza almeno settimanale, con evidenza sul sito comunale;
in via precauzionale e cautelativa, la sospensione delle attività didattiche delle scuole di ogni ordine e grado presenti sul territorio, per un periodo di due settimane o comunque fino all’arresto di questa esponenziale ascesa dei contagi;
di concerto con la Asl, valutare altre misure restrittive in relazione al quadro descritto.”

Pin It on Pinterest

Share This