Premio Penne: Trevi affascina gli abruzzesi

PENNE – Grande successo di partecipazione sta riscuotendo la XXXIV Edizione del Premio Internazionale di Narrativa “Città di Penne-Mosca”, che quest’anno, dopo Lanciano, ha inaugurato due nuove sedi di giurati popolari a L’Aquila e a Nereto.

Emanuele Trevi, uno dei tre scrittori finalisti vincitori del concorso letterario abruzzese, con il libro “Qualcosa di scritto” (Ponte alla Grazie), si è complimentato con gli organizzatori della kermesse culturale, in particolare per il coinvolgimento degli studenti, che hanno seguito con estrema attenzione la rievocazione fatta dall’autore di Pier Paolo Pasolini e di Laura Betti. Assai convincente è stato lo scrittore nel dialogo con il pubblico, svolgendo una lucida analisi dell’ambiente in cui si è consumata la breve ma intensa esistenza di uno dei maggiori autori del Novecento, libero pensatore, fuori da ogni schema letterario e politico, profetico in alcuni aspetti delle sue idee. Numerose sono state le domande rivolte a Trevi dai membri della giuria popolare in tutte le sedi: da Penne a L’Aquila, da Lanciano a Nereto. Puntuali sono arrivate le risposte da cui è emersa una profonda conoscenza da parte di Trevi anche delle dinamiche socio-politiche, non solo del Novecento ma anche del tempo attuale. Ora il “Città di Penne-Mosca” sta per giungere in una successiva fase che prevede altri due incontri con i relativi dibattiti con la narratrice portoghese Dulce Maria Cardoso, autrice de “Il compleanno” (Voland) e con il russo Alexandr Skorobogatov, autore di “Vera” (E/O). La prima sarà a Penne il 5 novembre mattina, poi il 6 a Nereto e Lanciano e il 7 a L’Aquila; il secondo chiuderà gli incontri il 27 novembre a Penne e nei giorni seguenti si recherà a Lanciano (il 28), a L’Aquila (il 29) e a Nereto (il 30). Il primo dicembre tutti con il fiato sospeso a Penne (inizio ore 17.00) per il gran finale con lo spoglio delle schede dei votanti per la designazione del vincitore assoluto per il 2012. Anche quest’anno è prevista la partecipazione dei giurati dell’Università di Bratislava e dell’Università della Pace della Svizzera Italiana di Lugano. Intanto il 24 novembre, nella Casa Centrale degli Scrittori di Mosca, si effettuerà, alla presenza di autorevoli membri del Governo della Federazione Russa e di letterati e artisti, la cerimonia di proclamazione e di premiazione dei vincitori per la sezione russa. Vi parteciperà anche una delegazione abruzzese, guidata dal Segretario Generale del Premio Igino Creati, e che comprenderà anche gli scrittori abruzzesi Daniele Cavicchia e Gabriella Lasca. Per la cerimonia di Penne del primo dicembre arriverà nel centro vestino una delegazione russa, con a capo l’ex Ministro della Russia Evgenij Sidorov insieme con il vincitore assoluto del Premio a Mosca del 2011 Igor Volgin. Da tempo il “Città di Penne-Mosca” rappresenta per l’Abruzzo e l’Italia il fiore all’occhiello per quanto riguarda le iniziative culturali che esso promuove e che hanno un diretto riscontro a livello popolare per il sorprendente coinvolgimento che riesce a realizzare del mondo dei giovani. Questi, adeguatamente stimolati, si sentono protagonisti dell’attualità letteraria, evidenziando un grande interesse per la manifestazione.

Nessun risultato trovato.
Nessun risultato trovato.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This