SUCCESSO PER L’EDIZIONE ZERO DEL PREMIO “LECTOR IN TERRA LEC-TI”
D’Alfonso: abbiamo dato un grande contributo di civilta’

E’ riuscita in pieno l’edizione numero zero del Premio “Lector in terra Lecti. Quintino Festival dei lettori. Alle falde della Majella, nel cuore del bacino minerario” promossa, insieme all’Officina dell’on. Luciano D’Alfonso, dall’associazione WOO, dalla Fondazione Europa prossima e dall’associazione Pietrara conviviale.

L’evento si è tenuto ieri pomeriggio in vari punti di Lettomanoppello e ha visto centinaia di persone affollare fino a sera le vie del centro storico. Il temporale scoppiato a metà pomeriggio ha interrotto solo per qualche minuto la competizione, al termine della quale sono stati eseguiti alcuni brani musicali dal vivo. Dopo la premiazione si è tenuta una conviviale offerta dall’organizzazione a tutti i presenti.

Sono stati 61 gli iscritti, chiamati a illustrare le opere prescelte da un pool di esperti per le quattro categorie anagrafiche in cui sono stati suddivisi i partecipanti: “La montagna capovolta” di Francesca La Mantia (studenti delle scuole medie); “L’isola di Arturo” di Elsa Morante (studenti delle scuole superiori); “Il gattopardo” di Giuseppe Tomasi di Lampedusa (studenti universitari); “Vita morte e miracoli di Bonfiglio Liborio” di Remo Rapino (adulti).

La prova consisteva nell’illustrazione del libro previsto per la propria categoria, avendo a disposizione un massimo di cinque minuti nei quali raccontare e dare vita all’interpretazione del testo. Al termine delle illustrazioni, le quattro giurie hanno emesso questi verdetti:

Categoria Studenti delle scuole medie: 1° Noemi Conte, di Lettomanoppello; 2° Greta Ruscitti, di Francavilla al mare;  3° Mattia D’Arcangelo, di Torre dei Passeri.

Categoria Studenti delle scuole superiori: 1° Edoardo Litterio, di Pianella; 2° Martina Guercio, di Roccamorice; 3° Filippo Angelucci, di Pescara.

Categoria Studenti universitari: 1° Emanuele Azzuna, di Teramo; 2° Giulia De Leonardis, di Pescara;  3° Pierfranco Maria Di Zio, di Pescara.

Categoria Adulti: 1° Elisabetta Bianchi, di Sulmona; 2° Paola Di Felice, di Teramo; 3° Maria Concetta Di Paolo, dalla Svizzera.

Ai primi classificati è andato un premio di 1000 euro ciascuno;  ai secondi 600 euro, ai terzi 300.

“Oggi – ha commentato l’on. Luciano D’Alfonso – abbiamo dato un grande contributo sul fronte della civiltà: perdere gli strumenti della discussione pubblica, della parola che si compone con la parola degli altri, rischia di diventare un problema di civiltà. Sono molto soddisfatto di questa edizione numero zero, l’abbiamo concepita e organizzata in piena estate e non vi era alcuna certezza sulla sua riuscita. Invece si sono iscritti più di 60 partecipanti e il livello che abbiamo potuto appurare è stato squisitamente alto, per questo voglio ringraziare tutti coloro che si sono voluti cimentare in questo confronto. Già da domani ci metteremo al lavoro per realizzare la prossima edizione, che si terrà nella prima settimana di settembre 2024 e si articolerà su tre Comuni della Majella confinanti, con un garante che sarà un’autorità nazionale della scienza. Infine, costituiremo un Albo dei Vincitori che sarà comunicato alle autorità scolastiche”.

L’edizione zero è stata riconosciuta dall’Istituto Nazionale Documentazione, Innovazione e Ricerca educativa; dal Centro per il Libro e la Lettura; dall’Associazione Italiana Editori; dalla SIAE; dal Consiglio regionale dell’Abruzzo; dalla Provincia di Pescara; dal Comune di Lettomanoppello; dall’associazione I Borghi più belli d’Italia – Abruzzo e Molise; dall’Istituto comprensivo di Manoppello; dall’associazione culturale Ennio Flaiano e da Confimi Industria Abruzzo.

   

Nessun risultato trovato.
Nessun risultato trovato.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This