I poli di innovazione

UNA SPERANZA PER IL RILANCIO DELL’ECONOMIA VESTINA

Il 23 febbraio scorso Confindustria Abruzzo ha organizzato, presso la sede dell’Unione degli Industriali di Pescara, il seminario dal titolo “Poli di Innovazione”. L’Assessore regionale allo Sviluppo Economico Alfredo Castiglione ha messo in evidenza che la Regione Abruzzo ha avviato una vera e propria riforma dei Consorzi Industriali al fine di snellire l’iter burocratico e di arrivare a cogliere le opportunità offerte dai finanziamenti europei in maniera più rapida.

 

Le aziende regionali saranno affiancate da Abruzzo Sviluppo Spa (società in house della Regione Abruzzo) per la partecipazione a bandi comunitari al fine di arrivare alla costituzione dei Poli di innovazione dopo lo scioglimento dei Consorzi Industriali. In passato avevamo principalmente solo due leggi: la legge N.317/91 (sui Distretti Industriali) e L.R. N.11/99 (sui Consorzi Industriali). La L.R. N.11/99 ha indebolito il ruolo dei Distretti Industriali perché ha affidato la gestione dei fondi ai Consorzi Industriali, lasciando ai primi solo la parte programmatica. La novità rispetto al passato è che Abruzzo Sviluppo darà solo assistenza tecnica; sarà il Polo a decidere autonomamente la gestione dei progetti e dei fondi. L’obiettivo principale è: arrivare alla costituzione di un unico Cluster Regionale che possa interagire con i cluster delle altre regioni. La necessità di creare i poli nasce dal fatto che le imprese abruzzesi sono molto piccole (nano-imprese), non investono in ricerca e sviluppo ed esportano prodotti a bassa tecnologia perdendo competitività. La Regione pubblicherà un solo bando relativo all’asse I – attività I.1.2 del POR-FESR 2007-2013 mettendo a disposizione 10 milioni di euro. Potranno accedere alle agevolazioni: le PMI e loro raggruppamenti sotto forma di ATI, o consorzi, o società consortili. L’intensità massima dell’aiuto per gli investimenti è pari al 15% ESL (Equivalente Sovvenzione Lordo). Gli aiuti al funzionamento del Polo verranno erogati per un massimo di 5 anni in forma di contributo a fondo perduto calcolato in percentuale sui costi ammissibili. Il successivo bando relativo all’attività I.1.1 metterà a disposizione, invece, 9 milioni di euro. Le risorse per il Cluster Regionale per l’Eco-Innovazione sono state già assegnate attraverso il D.M. (M.I.S.E.) del 28/12/2007, ulteriormente integrate attraverso i fondi FAS ed i fondi specifici del MASTER PLAN (piano d’azione all’interno del quale si delineano gli obiettivi da raggiungere, si fissano le competenze, le responsabilità e gli strumenti che i singoli attori del processo decisionale devono compiere) della Regione Abruzzo. Su questo progetto di sistema la Regione Abruzzo potrà canalizzare nei prossimi due anni risorse per circa 55 milioni di euro. Per l’Area Vestina confidiamo nel successo del Polo dell’Alta Moda.

di Di Fabrizio Aldo – Ass. Polis Vestina www.newpolis.net

Nessun risultato trovato.
Nessun risultato trovato.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This