CIVITELLA DEL TRONTO: IL MAESTRO DE BENEDICTIS ED IL LEGAME CON PIANELLA

La ricerca in quello che è un patrimonio culturale straordinario quale la vita musicale abruzzese dell’Ottocento, sembra infinita. La vivacità di tante storie delle bande musicali con personaggi, professionisti ed animatori culturali che hanno portato l’Abruzzo ad essere un punto di riferimento nel panorama bandistico italiano ed europeo si arricchisce oggi di una nuova storia scoperta per caso, la storia di un  personaggio abruzzese attivo nel Teramano ed a Chieti ma con una breve, ma significativa parentesi a Pianella nella famosa banda dei Diavoli Rossi.

Giovanni De Benedictis nacque a Civitella del Tronto nel 1839 da Raffaele, Maestro di musica e Marianna Schiaramazzi. Nel 1838 suo padre Raffaele dirigeva la banda di Civitella del Tronto che si distingueva brillantemente nelle piazze della provincia1. Questo nuovo lavoro di ricerca permette di riscoprire alcuni personaggi della storia bandistica abruzzese e colma una lacuna per quanto riguarda l’opera della famosa famiglia De Benedictis, valenti musicisti apprezzati in tante località abruzzesi, laziali, molisane e pugliesi. Non poteva mancare un legame con Pianella e la sua banda! È proprio nel 1882, agli inizi della seconda fase di vita e di successi della banda musicale di Pianella, che Giovanni De Benedictis viene chiamato e scritturato, come suonatore di clarino ed insegnante, dal comitato rappresentato da Gesualdo de Felici, Samuele Puca e Luigi Marchetti. Nel volume La Banda musicale di Pianella origini, successi, prospettive future (2013), p. 86, è riportata la trascrizione di una bozza del contratto tra i soggetti coinvolti, si riporta un estratto:

«I sottoscritti componenti la Commissione della Banda Musicale di Pianella Sig.r Marchese Gesualdo de Felici, Samuele Dottor Puca ed il Maestro Signor Luigi Marchetti da una parte, ed il Sig. Giovanni De Benedictis del fu Raffaele, Professore di Clarino dall’altra hanno convenuto quanto appresso:

Il Sig. Giovanni de Benedictis nella qualità sopradetta si obbliga prestare la sua opera per tutto l’anno Milleottocentoottantatre, suonando con la detta Banda di Pianella in tutti i concerti, feste, servizi, straordinari, concerti in piazza, e qualunque altro servizio che il Corpo medesimo dovrà disimpegnare, così nella località di Pianella, che in altri paesi.

Il detto Sig. r Giovanni De Benedictis si obbliga inoltre di istruire gli allievi del Corpo musicale stesso. (…) Il presente contratto avrà principio da oggi e terminerà alla fine di novembre Milleottocentoottantatre (…) ».

Nel 1884  diresse la Banda di Forlì del Sannio (IS). Sposò D’Ettorre Maria Camilla Filomena (1846-1917) il 23 ottobre 1912, come testimoni di nozze erano presenti Isaia di Lello (1845-1913), musicante e Antonio Marcantonio, calzolaio, entrambi di Chieti. La presenza a Chieti del De Benedictis lascia presupporre un contatto concreto con il variegato ambiente artistico teatino. Morì a Chieti il 21 gennaio 1918 nella casa ubicata in Via Paradiso.

 Alessandro Morelli

Monumento del 1970 ai Diavoli Rossi, Pianella. Foto AMAPIANELLA, ph.  R. Pietrolungo.

 

Note

  1. Nel 1864 Raffaele figurava come organista del Comune con il compito di istruire bandisti ed allievi come riporta Gianni Tribotti in «Notizie dalla Delfico», Storia della Banda Musicale di Civitella del Tronto, 2-3. 2007, p. 25. Diresse la banda di S. Polo dei Cavalieri (Roma) nel 1871-1872 come riportato nella Statistica degli Istituti musicali in Italia (1873).

Bibliografia Morelli A., La Banda Musicale di Pianella, origini successi prospettive future, Penne, Libreria Universitaria Editrice, 2013.

Riproduzione riservata

FOTO COPERTINA:  Civitella del Tronto, stampa francese del 1861.

Nessun risultato trovato.
Nessun risultato trovato.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This