UNITI PER LA BONIFICA VINCE LE ELEZIONI PER IL RINNOVO DEL CONSIGLIO DI GESTIONE DEL CONSORZIO DI BONIFICA
Tocco il futuro presidente

“Uniti per la Bonifica”, con 846 voti, la spunta su “Bonifica Amica”, che raccoglie 439 voti, questo è il risultato delle elezioni per il rinnovo del consiglio del Consorzio Bonifica Centro.

Per la lista uscita vittoriosa dalla competizione sono stati eletti Alessio Pierdomenico, Coletta Giambattista, Luciano Di Massimo, Serena Pantalone, Enisio Tocco e Renato Ciarcelluti. Mentre la lista “Bonifica Amica” elegge Pino Candeloro e Giuseppe Mammarella.

Al consiglio appena eletto, si dovranno aggiungere i membri nominati dalla politica regionale: spettano due posti alla maggioranza ed uno alla minoranza. Secondo alcuni rumors, la presidenza toccherebbe alla Coldiretti che indicherà il nome di Enisio Tocco, con una lunga carriera politica alle spalle nelle file del Partito Democratico: ex consigliere della Provincia di Pescara, due volte sindaco del comune di Alanno e segretario del piddì provinciale, quando la Regione Abruzzo era governato da Luciano D’Alfonso.   

Così, dopo un lungo commissariamento, il consorzio sarà guidato dai suoi consorziati che dovranno da subito risolvere il problema dell’enorme debito, svariati milioni di euro, delle fatiscenti reti idriche e decidere sulla sospensione della terza rata.

“A nome del Comitato Bonifica Sostenibile – si legge in un comunicato – vogliamo ringraziare tutti coloro che si sono adoperati per l’importante risultato ottenuto: dopo 7 anni di commissariamento, il Consorzio di Bonifica Centro è tornato in mano ai consorziati. Finalmente i consorziati possono tornare ad avere come interlocutori colleghi che condividono le medesime problematiche, gestendo l’Ente per gli scopi per i quali è nato.
Da questa tornata elettorale è emerso un dato interessante: la politica non controlla più il suo elettorato. Nonostante l’impegno in prima persona di importanti esponenti politici, nulla hanno potuto contro la ritrovata coesione tra consorziati e sindacati.
Altro dato interessante è il peso del Comitato che, tutelando gli interessi dei consorziati, è riuscito comunque ad incidere nella giusta direzione, dando anche un contributo sostanziale per la fine del commissariamento.
Buon lavoro agli eletti, con l’auspicio che per il futuro vogliano tenere nella giusta considerazione le istanze e le segnalazioni dei consorziati.
Come Comitato “Bonifica Sostenibile” rinnoviamo il nostro impegno, continuando la nostra opera di informazione e sensibilizzazione.”


 

Nessun risultato trovato.
Nessun risultato trovato.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This