Comunicato Circolo cittadino del Pdl di Penne

E’ stato approvato a maggioranza (con il voto contrario del consigliere comunale Pd, Gabriele Pasqualone, e dei consiglieri di opposizione), ieri sera, in Consiglio comunale, il regolamento per la gestione delle sale comunali.

 

“Lo consideriamo un regolamento redatto esclusivamente a favore della casta, che, non rispetta la parità di accesso dei cittadini e soprattutto svilisce il ruolo istituzionale della sala consiliare comunale”. Lo afferma il coordinatore comunale del Pdl, Antonio Baldacchini, in merito al nuovo regolamento sull’utilizzo delle sale.

“Con questo regolamento – sottolinea Baldacchini – consiglieri e assessori comunali, compreso il sindaco, potranno ottenere la gratuità delle sale a differenza di una associazione o di un comitato; un fatto che riputiamo molto grave, che viola la democrazia. In questo modo, infatti, gli amministratori potranno anche utilizzare le sale comunali anche per altri fini, come ad esempio, per un evento politico! Come è evidente, con questo sistema, si crea anche una sorta di clientelismo di bassa lega che, gli amministratori comunali, potranno attuare a favore di associazioni, enti privati o comitati, in quanto, nel regolamento, non sono previste né agevolazioni né riduzioni di tariffe. Voglio anche sottolineare che il Consiglio comunale di lunedì sera ha fatto emergere le profonde divisioni politiche nella maggioranza di centrosinistra, che si è più volta spaccata persino sugli emendamenti al testo che loro hanno proposto, dimostrando impreparazione e inesperienza anche su temi amministrativi semplici o banali come il regolamento per l’assegnazione delle sale che – consigliamo – andrebbero discussi prima di entrare in consiglio comunale per evitare di svilire il ruolo istituzione dell’assise municipale. La maggioranza del sindaco Rocco D’Alfonso – conclude Baldacchini – si è già sciolta come neve al sole”.

Coordinatore: Antonio Baldacchini

Pin It on Pinterest

Share This