“Si è ufficialmente insediata la Commissione Pari Opportunità della Provincia di Pescara, 10 donne e 2 uomini, tra cui ci sono liberi professionisti, docenti, lavoratori o anche persone impegnate nell’associazionismo, politicamente attive o meno. Dodici cittadini ai quali, nella prima seduta, ho voluto rivolgere il mio augurio di buon lavoro, ma soprattutto lasciare degli imput ovvero quello di operare in stretta sinergia e collaborazione con le Pubbliche amministrazioni, non solo la Provincia, ma anche tutti i Comuni della nostra realtà e soprattutto con le scuole per investire, tutti insieme, sulla crescita e la tutela della nuova generazione, del nostro futuro. E poi di tutelare il principio stesso delle pari opportunità, non solo di genere, ovvero non solo tra uomo e donna, ma tra tutti i soggetti, dunque promuovere iniziative per assicurare pari condizioni economiche per assicurare a tutti l’accesso a scuola, alla cultura, alla formazione, che è l’unico mezzo per garantire una società veramente giusta ed equa”. Lo ha detto il Presidente della Provincia di Pescara Antonio Zaffiri ufficializzando il provvedimento.

“Nei giorni scorsi – ha detto il Presidente Zaffiri – abbiamo convocato la prima seduta della Commissione Pari Opportunità della nostra Provincia per il suo insediamento, un organismo amministrativo e istituzionale che definisco fondamentale per fornire utili indicazioni nella programmazione degli interventi sul sociale delle pubbliche amministrazioni, dunque un valido e concreto supporto fatto di consigli, suggerimenti, contributi progettuali e propositivi. E ai nostri 12 componenti della Commissione ho voluto anch’io dare alcuni spunti di lavoro, sottolineando l’importanza di attivare progetti, da parte della Commissione, che aprano alla collaborazione con le Pubbliche amministrazioni, con i Comuni, ma soprattutto con gli Istituti scolastici sui quali dobbiamo tutti insieme investire affinchè ne possiamo vedere i frutti.

La Commissione Pari Opportunità ha infatti la formidabile occasione di aprire un cammino che non si focalizzi esclusivamente sul discorso della parità di genere, per quanto rilevante essa sia, ma anche parità ed equità economica, ovvero il garantire pari opportunità a tutti i nostri ragazzi di crescere, di formarsi e informarsi, di conoscere e studiare, perché ancora oggi ci sono sacche sociali in cui per un bambino o un adolescente è difficile accedere a tutti gli strumenti utili per curare la propria cultura e la propria preparazione, anche scolastica. E l’emergenza Covid-19 ha fatto emergere in modo drammatico tale emergenza sociale con una didattica a distanza che non è stata accessibile a tutti perché troppi ragazzi erano ancora privi di minimi strumenti digitali, o persino di una semplice connessione internet che consentisse loro di partecipare alla vita ‘virtuale’ della propria classe.

Su una tale progettualità chiederò dunque il contributo concreto della Commissione Pari Opportunità provinciale affinchè insieme si riescano a individuare gli strumenti e i percorsi utili per offrire a ciascun bambino una condizione favorevole per crescere in modo sano, a partire da chi oggi non ha tale possibilità”.

I 12 componenti della Commissione Pari Opportunità della Provincia di Pescara sono: Manuela Canonico, Francesca Cermignani, Serena D’Incecco, Liliana D’Innocente, Silvia Elena Di Donato, Leila Kechoud, Filippo Maria Mariani, Melania Palmucci, Daniele Parlante, Cinzia Pomponio, Carolina Profeta, Rosita Tartaglione.

Pin It on Pinterest

Share This