di Eleonora Di Vincenzo

Tra le iniziative di aiuto ai cittadini più colpiti dalla pandemia da Covid-19, il Comune di Pianella ha deciso di mettere in atto diverse strategie di soccorso. Il principale aiuto viene dalla sospensione del pagamento della TARI (tassa sui rifiuti) per il 2020 e il 2021, che consentirà ai commercianti di riprendere fiato dopo un periodo così difficile. Nello specifico, l’intervento sulla TARI riguarda lo storno per intero su tutto il periodo di chiusura delle attività i cui codici ADECO (il numero che identifica il settore di appartenenza e la specifica attività) sono stati bloccati durante la prima fase della pandemia.

Altre misure economiche prese in carico dal Comune di Pianella riguardano l’erogazione di bonus spesa e la creazione di un conto corrente comunale. I bonus sono stati messi a disposizione delle categorie più indigenti (previa presentazione della domanda e verifica dei requisiti) su due turnazioni: la prima a marzo/aprile 2020 e la seconda nel periodo natalizio. Gli importi dei bonus sono variabili a seconda delle esigenze e sono spendibili in tutti i punti vendita di alimentari e bevande convenzionati sul territorio.

Il conto corrente comunale, invece, è un’iniziativa che risale a marzo 2020 nella quale è confluita una somma pari a circa 18mila euro. A tal proposito è stato istituito un comitato per a cogliere le domande dei cittadini. Questa volta gli aiuti non riguardano il settore alimentare, già garantito dai bonus spesa, ma la copertura parziale o totale degli affitti dei cittadini che versano in situazioni di indigenzacausata dalla pandemic

Il 12 gennaio 2021 a Pianella ha avuto inizio la campagna di screening, a disposizione di tutti i cittadini del comune, importante perché, come sostiene il Sindaco Sandro Marinelli, “si è aperta la prospettiva dei vaccini, per cui con questa attività di screening, possiamo mantenere la situazione sotto controllo”. A proposito dei vaccini, a Pianella è in preparazione il laboratorio da destinare alla fase 2 della vaccinazione, quella che interesserà le fasce a rischio della popolazione. Proprio per questo sono in corso i lavori di adattamento della struttura, che si trova nei pressi della scuola materna, per l’abbattimento delle barriere architettoniche, la costruzione di un ascensore per le persone con ridotta capacità motoria e un frigorifero adatto a conservare i vaccini alle giuste temperature.

Da anni Pianella fa parte del progetto Cittaslow, la rete italiana delle città del buon vivere, che ha presentato un disegno al governo per dare il suo contributo all’interno del Piano Nazionale per la Ripresa e la Resilienza (PNRR). L’obiettivo è quello di offrire al governo degli spunti sulla filosofia delle città del buon vivere e invitarlo a tenerle in considerazione nel Piano Nazionale.

Tra i suggerimenti vi sono le iniziative per il futuro che riguardano la ripresa di Pianella, come il progetto Open Fiber per portare la fibra direttamente nelle case, e il nuovo piano regolatore per garantire ai piccoli centri come Pianella una residenza di qualità.

Altre misure saranno designate in base alle specificità”, spiega il Sindaco di Pianella. Per quanto riguarda i tempi di realizzazione dei progetti sopra descritti, il sindaco chiarisce che quando ci renderemo conto che la fase di maggiore difficoltà sarà finita, allora cominceremo ad incentivare la ripresa”

 

Pin It on Pinterest

Share This