Piena operatività del San Massimo,  tiene a precisare la Asl dopo la pubblicazione di un documento in cui l’associazione “Salviamo l’ospedale di Penne” mette a nudo le perduranti difficoltà del presidio che aspetta la promozione a ospedale di base. In particolare l’associazione segnala l’impossibilità di prenotare visite cardiologiche dal prossimo primo gennaio.
”Le agende 2021 degli ambulatori sono tutte attive, con le stesse prestazioni prenotabili già nel 2020. Le prestazioni rimaste in sospeso a causa dell’emergenza Covid-19 sono state già recuperate e l’ambulatorio di Pneumologia, che segue, tra gli altri, i pazienti guariti dal Covid, è stato potenziato con un nuovo spirometro donato da un privato; l’ambulatorio di Otorinolaringoiatra non chiuderà neanche durante le festività”, sostiene la ASL.
”Per quanto concerne il Blocco Operatorio si informa che le sale operatorie lavorano regolarmente. Nessun operatore assegnato al Presidio Ospedaliero di Penne è mai stato spostato su altre sedi e l’ospedale ha un Pronto Soccorso operativo h24, in grado di assicurare i percorsi Covid e “no Covid”. 
Nei  prossimi giorni comunque l’associazione tornerà a far sentire la propria voce con un’altra iniziativa.
B.Lup.

Pin It on Pinterest

Share This