Potrebbero essere utilizzate le primarie per scegliere il candidato sindaco nella coalizione di centrosinistra. L’idea è stata lanciata da un gruppo di elettori. E la sfida, secondo fonti interne al PD, potrebbe essere tra il segretario Andrea Vecchiotti e l’ex sindaco Rocco D’Alfonso, che da Reggio Emilia sarebbe pronto a tornare a Penne. Lo sosterrebbero gli ex assessori della sua giunta, tra cui Valeria Di Luca e Margherita D’Agostino, e l’ex segretario del PD, oggi Italia Viva, Giancarlo Malachi. La candidatura di Rocco D’Alfonso sarebbe sponsorizzata anche dal senatore Luciano D’Alfonso, di cui è stato segretario personale con delega alla cultura, sindacati e associazioni culturali. Nella coalizione di centrosinistra ci saranno anche M5S (Luca Falconetti), Leu (Daniele Patacchini), PenneSì (Guglielmo Di Paolo) e il gruppo dei socialisti (Rocco Petrucci). Sulla carta il favorito è Rocco D’Alfonso, che vanta una cultura immensa soprattutto in ambito amministrativo. Nella coalizione di centrodestra il sindaco Mario Semproni sarà ricandidato per il mandato-bis: manca solo l’ufficialità. Lo sosterranno Lega, Fratelli d’Italia e Noi con l’Italia. Il vice sindaco Vincenzo Ferrante è pronto a costituire un nuovo gruppo in Consiglio comunale in vista della campagna elettorale; l’ingegnere nucleare avrebbe raggiunto un accordo elettorale con lo stesso Semproni per i prossimi cinque anni. Altre due liste sono pronte a scendere in campo: sono SiAmo Penne, che candiderà Andrea Marrone, e Rifondazione Comunista (candidato Gabriele Frisa). Si voterà tra il 15 settembre e il 15 ottobre. (B.Lup.)

Pin It on Pinterest

Share This