Nuovi canti della Terra d’Abruzzo, Edizione Squilibri, progetto di valorizzazione e tutela del patrimonio musicale della nostra regione composto da un volume di trascrizioni di canti tradizionali, le partiture dei brani rielaborati da compositori contemporanei e due CD con le esecuzioni dal vivo da parte di 18 compagini corali provenienti da tutta Italia. A cura di Luigi Di Tullio e Domenico Di Virgilio, promosso dal Coro Polifonico Histonium di Vasto, Istituto Nazionale Tostiano di Ortona e da A.E.L.M.A., in collaborazione con le principali strutture di settore, dall’Accademia Nazionale di Santa Cecilia al Centro di dialettologia e di Etnografia di Bellinzona, il progetto, editoriale e musicale, rientra tra interventi predisposti dal MiBACT a “Salvaguardia del patrimonio musicale tradizionale” ma ha anche l’ambizione culturale di rivisitare, ed in qualche misura anche reinventare, un prezioso insieme di fonti musicali, di fissarne i tratti più significativi, quelli che lo rendono un proprietà universale a disposizione delle nuove generazioni.
I 21 brani tradizionali, sui quali si sono cimentati i 17 compositori, sono stati selezionati in modo da offrire un ampio panorama della tradizione agro-pastorale regionale, reperiti sul campo da Alan Lomax, Nicola Jobbi, Diego Carpitella, Domenico Di Virgilio e Carlo Di Silvestre.

Pin It on Pinterest

Share This