Umberto Freres ha vinto la prova di regolarità della 9ª rievocazione storica della Coppa di Natale, che si è svolta oggi a Penne (Pe). La manifestazione – organizzata dall’Old Motors “Club Abruzzo” – ha visto la partecipazione di 30 macchine d’epoca, che hanno disputato la prova sullo storico circuito tra Loreto Aprutino e Penne.  Prima della gara c’è stato un convegno sulla figura del marchese Diego De Sterlich, mecenate e pilota di formula 1. La relazione è stata tenuta dalla storico e appassionato di automobilismo, Mario Semproni, nonché sindaco della Città di Penne. Il marchese De Sterlich esordì all'età di 25 anni (1923) nel Gran Premio Vetturette di Brescia, gareggiando con una Bugatti Type 35 e giungendo al quarto posto. Nel 1924, il giovane pilota pennese acquistò cento azioni della Società SIAS impegnata nella costruzione dell'Autodromo di Monza per proseguire l'anno successivo, quando intervenne finanziariamente in soccorso della casa Maserati vendendo ben 300 ettari di terreno per sostenerne l'attività della casa automobilistica (l'aiuto economico verrà ripetuto per altre due volte). Sempre nel 1924 fu tra i soci fondatori dell'Automobile Club d'Abruzzo, e nel mese di giugno, insieme ad alcuni amici appassionati di automobilismo, organizzò la Coppa Acerbo, competizione di velocità che si svolgeva a Pescara, alla cui prima edizione aderirono i più famosi piloti del momento.  Al convegno ha partecipato anche l'assessore alal Cultura Gilberto Petrucci.

 

CLASSIFICA GENERALE: 1) Umberto Freres (Porsche Boxer 2.5l del 1997); 2) Ermanno Ansovini (Maggiolino Volkwagen del 1971); 3) Aldo Sposo (Fiat Balilla del 1935).