Novembre 19, 2019

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha

Politica

Sono stati approvati dalla giunta comunale di Pianella i progetti relativi alle misure urgenti adottate per la crescita economica. Si tratta di uno stanziamento del ministero dello sviluppo economico, rapportato al numero dei residenti nel comune, da destinare ad una serie di opere da porre in essere per favorire l’efficientamento energetico e lo sviluppo territoriale sostenibile.

«Il ripiegamento su Moscufo sarà una soluzione provvisoria», sottolineava il sindaco di Loreto Gabriele Starinieri, «aspettando la realizzazione della nuova caserma. A inizio 2017 il progetto sarà esecutivo e penso che i lavori possano partire già in primavera. Una volta ultimata, la stazione di Loreto Aprutino tornerà attiva al cento per cento».

“Sono stati individuati i nuovi Presidenti delle sei Commissioni consiliari che da oggi coadiuveranno l’attività della Presidenza della Provincia. I gruppi di lavoro si occuperanno, tra l’altro, di viabilità, edilizia scolastica, bilancio, Vigilanza e a essi si aggiungeranno due deleghe speciali, destinate, la prima, alla frana sull’asse Pianella-Cartiera, la seconda alla problematica degli Istituti scolastici di Penne, pesantemente colpiti dall’ondata di maltempo del 2017, due tematiche dunque che meritano un’attenzione straordinaria”.

PENNE – L'utilizzo della piscina è più agevole per i disabili, le famiglie numerose e le associazioni cittadine. L'amministrazione di Mario Semproni mette sul piatto tremila euro per far partire gli sconti grazie ai quali sarà più facile usufruire dell'impianto del nuoto di contrada Campetto. Il progetto si chiama “Social sport”” ed è disciplinato da una convenzione con la società di gestione “Acquatica Abruzzo a rl” che dal 2014 si occupa della piscina coperta.

Da alcuni anni rappresenta una delle maggiori criticità idrogeologiche a ridosso del centro abitato della cittadina vestina e motivo di apprensione per i residenti, ma finalmente, dopo la sottoscrizione della convenzione con la Regione Abruzzo, prendono il via i lavori finanziati con i fondi della Protezione Civile.

Si è svolta ieri sera l’assemblea pubblica della maggioranza politica che, dal 5 giugno 2016, guida il Comune di Penne. I vari assessori e consiglieri comunali hanno illustrato il bilancio dei primi 40 mesi di attività amministrativa: il risanamento dei conti, la manutenzione delle strade comunali, le nuove opere pubbliche, lo sfoltimento del numero delle società partecipate e la riqualificazione dell’arredo urbano e dei parchi cittadini. 

Uno Starinieri in piena forma quello che ha presentato ed officiato la "1ª Giornata Regionale dell'Amicizia Italo/Russa" celebrata presso la sala Cascella del Castello Chiola e durante la quale, il nostro primo cittadino, avrebbe dovuto consegnare l’attestato di cittadinanza onoraria all’ambasciatore Sergey Razov, il cui arrivo era stato annunciato più volte, la prima addirittura nel novembre 2018.

La maggioranza replica alle dichiarazioni del consigliere Filippone in merito alla vicenda dei rifiuti trovati sul terreno comunale: “La Polizia Provinciale di Pescara nell’adempimento dei suoi compiti istituzionali - dice Marco Pozzi, assessore all'ambiente -  ha effettuato un sopralluogo il 20 agosto 2019  e di seguito ha emesso un verbale di accertamento a carico del Comune di Pianella, quale proprietario di un terreno dove sono stati rinvenuti dei residui di potature nonché materiali inerti, peraltro già oggetto di una precedente bonifica nel 2014.

«La maggioranza del Consiglio Comunale di Penne ha bocciato la mozione per la dichiarazione dell'emergenza climatica presentata dal capogruppo Ennio Napoletano e da tutto il gruppo PenneVale» esordisce il segretario del circolo PD di Penne, Andrea Vecchiotti: «Questa mozione, presentata sulla scia degli scioperi mondiali per il clima che hanno visto l’adesione anche degli studenti e delle studentesse delle scuole pennesi, aveva l'obiettivo di far raccogliere dalle istituzioni il disperato appello lanciato dal movimento Fridays for Future.

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO - In Via Cavalieri di Vittorio Veneto in mezzo ad un parcheggio a Pianella capoluogo, sul ciglio della strada senza marciapiedi, insiste un albero di Pino marittimo, di grandi dimensioni e diversi anni di età, alto oltre 15 metri, pericolosamente inclinato da diverso tempo e con le radici superficiali emergenti dall’asfalto.