Dicembre 07, 2019

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha

Politica

Chiede le dimissioni dalla morente Comunità Montana di Brindisi e Mezzanotte. Scampati all’arresto. Facevano parte della sua rete

Che si dimettano, cosa aspettano a farlo Arturo Brindisi e Franco Mezzanotte? Antonello De Vico, sindaco di Farindola, reindossata la fascia tricolore dopo i ventidue giorni di arresti domiciliari inflittigli per gli appalti e i favoretti alla Comunità Montana Vestina, dove ha lasciato ogni incarico, ha esternato invitando a fare altrettanto i suoi due ex amici del (suo ex) partito democratico.

Domiciliari per De Vico, sindaco di Farindola, due consilieri comunali di minoranza di Penne, Rocco Petrucci. Indagate 15 persone. Perquisizioni per il sindaco di Penne. Tutti gli aggiornamenti su Lacerbaonline.

LORETO APRUTINO - Fra i suoi primi atti e prima ancora della scure voluta dalla manovra governativa il 18 maggio scorso, Remo Giovanetti e la sua giunta hanno deciso di ridursi del 20% le indennità di carica mensili.

Questa volta, ve lo prometto, non sarò categorico. Giano Bifronte porge con serenità l’altra guancia, o meglio l’altra faccia, cercando possibilmente di essere interlocutorio. Le elezioni del 28 e 29 marzo mi hanno dato torto; torto marcio! Hanno vinto gli altri, quelli dell’ “ammuffata stravagante”. E quando sono gli altri a vincere vuol dire che sono io ad avere torto virgola anzi punto.

L'operazione Vestina, con i suoi indagati eccellenti e i numerosi filoni di ingagine aperti, ha stravolto gli equilibri politici della città di Penne e del suo immediato circondario, provocando reazioni a catena in tutta la zona, soprattutto lì dove l'indagine è andata a scardinare situazioni amministrative senza soluzione di continuità poichè cristallizzate intorno a personaggi autorevoli e ben radicati nel territorio.

I Loretesi con 2807 i voti scelgono come sindaco Remo Giovanetti (56,12%) della lista “Loreto che vogliamo”, contro i 2194 voti di Alberto Cerretani (43,87%) di "Loreto da amare".
 

PENNE - Il sindaco Donato Di Marcoberardino dunque va avanti. Il partito democratico, il suo, l’appoggia nella scelta. La Sinistra di Vendola si associa.

PENNE – Di cani, Katia Romagnoli e con lei (che ne ha tre) tutti i pennesi del centro abitato possono averne a piacimento. Altro che solo due, come imponeva il Comune con un suo regolamento d’igiene del 2003 bocciato però dal Tar di Pescara.

PENNE - Ciclone giudiziario nell’area vestina. Arresti domiciliari per Antonello De Vico sindaco di Farindola, commissario provinciale dell’Udc e coordinatore per l’area vestina del piano sociale, per i consiglieri comunali di Penne Femio Di Norscia (Udc) ed Alberto Giancaterino, liberalsocialista, oltre che per l’ingegner Rocco Petrucci, già assessore provinciale, di Penne e di Pescara.