Novembre 19, 2019

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha

Politica

Finisce in parità il risultato amministrativo per il rinnovo del consiglio provinciale: sei al centro destra e sei al centro sinistra. L’area Vestina torna a fare la voce grossa eleggendo ben cinque candidati: Emidio Camplese e Pina Tulli di Penne, Alessio Orlando di Collecorvino, Davide Berardinucci di Pianella e Domenico Vespa di Villa Celiera.

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO - Nell’ultimo Consiglio Comunale del 6 marzo 2019, la maggioranza ha approvato il “Piano delle alienazioni e delle valorizzazioni immobiliari”, nel quale è previsto che il Comune di Pianella, attraverso un accordo di programma con un soggetto privato, offre gratuitamente le aree del parcheggio di Borgo Carmine permettendo allo stesso di costruire un indefinito numero di appartamenti, in cambio della realizzazione di un parcheggio ad “uso pubblico” ed alcune aiuole adiacenti.

Nel riunione di stamattina il consiglio comunale ha dato il via libera al bilancio di previsione 2019-2021: 36 milioni di euro di entrate in totale, di cui oltre 9 milioni vengono dalla fiscalità locale. "Il gettito stimato per l'Imposta Unica Comunale" ha spiegato l'assessore al bilancio Chiara Trulli "è di circa 5 milioni, mentre sul fronte del recupero dell'evazione ci sono 650 mila euro all'anno.

Il Comune di Spoltore apre alla possibilità di celebrare matrimoni civili all'interno di luoghi privati, con particolare attenzione alle strutture ricettive del territorio: il rito, che tradizionalmente si tiene all'interno del Palazzo Municipale, con una provvedimento voluto dalla giunta Di Lorito è già possibile anche all'aperto, sul Torrione, nel Piazzale del Convento, nella Villa Acerbo di Caprara.

Il sindaco di Spoltore Luciano Di Lorito è a Bruxelles per una due giorni di incontri e seminari sulla programmazione dei fondi europei 2021-2027. "Siamo una cinquantina di amministratori locali, invitati qui dall'europarlamentare Andrea Cozzolino" rivela Di Lorito. Il primo cittadino di Spoltore è l'unico, tra i sindaci abruzzesi, ad aver partecipato al forum.

“In relazione all’articolo del consigliere Blasioli sulla eliminazione dei fondi dall’intervento Masterplan PSRA/24 denominato ‘Adeguamento plano-altimetrico del tratto tra Contrada Blanzano nel Comune di Penne e C.da Passo Cordone nel Comune di Loreto Aprutino’, è doveroso premettere che una attenta e paziente lettura della DGR 158 del 25 marzo 2019 avrebbe certamente portato lo stesso consigliere a conclusioni diametralmente opposte da quelle date in maniera frettolosa e, pertanto, completamente errate.

Egregio direttore, 

la presente in risposta all'articolo pubblicato sulla vostra testata domenica 3 marzo 2019. Non saprei come interpretare le parole pronunciate dal sig. Vecchiotti se in senso di sprono verso l'amministrazione o in senso dispregiativo per l’operato del proprio partito per tutto quello ha fatto fino ad oggi.

Il Consiglio comunale di Penne, ieri sera, ha approvato a maggioranza (hanno votato contro i gruppi M5S e Partito democratico) il bilancio di previsione 2019-2021. Non è previsto l'aumento della pressione tributaria, rimarranno invariate le aliquote e le tariffe di imposte e tasse, mentre sono previste agevolazioni per le fasce deboli (disabili e mamme disoccupate), il sostegno all'occupazione e lo sviluppo delle imprese sul territorio comunale (esenzione del pagamento della Tari per nuove società).

Marinelli accompagna alla porta i consiglieri Davide Berardinucci e Romeo Aramini revocando loro le deleghe affidatogli ad inizio mandato dal sindaco stesso. Si apre così la crisi all'interno della maggioranza guidata dal neo leghista, che da oggi può contare su un solo voto di vantaggio rispetto a tutto il resto del Consiglio Comunale anche se Berardinucci ed Aramini, nonostante l'affronto subito, tengono a precisare che resteranno, con un proprio gruppo autonomo, a sostenere la maggioranza.