«La maggioranza del Consiglio Comunale di Penne ha bocciato la mozione per la dichiarazione dell'emergenza climatica presentata dal capogruppo Ennio Napoletano e da tutto il gruppo PenneVale» esordisce il segretario del circolo PD di Penne, Andrea Vecchiotti: «Questa mozione, presentata sulla scia degli scioperi mondiali per il clima che hanno visto l’adesione anche degli studenti e delle studentesse delle scuole pennesi, aveva l'obiettivo di far raccogliere dalle istituzioni il disperato appello lanciato dal movimento Fridays for Future.

Un impegno di natura politica che avrebbe dato slancio alle ulteriori azioni concrete che si stanno mettendo in atto, seppur timidamente. Tuttavia, la maggioranza del sindaco Semproni non ha voluto alcun impegno per far fronte ad una delle battaglie più importanti del presente e, soprattutto, del futuro, bocciando, inoltre, anche la mozione presentata dal gruppo M5S per un comune plastic free. Sarebbe stata un'ottima occasione per creare una collaborazione tra tutti i gruppi consiliari, che invece, per motivi squisitamente politici e probabilmente perché di iniziative presentate dalle minoranze, la maggioranza di centro-destra ha rifiutato. Come gruppo consiliare e come Partito Democratico-Circolo di Penne continueremo la battaglia per avere una giustizia ambientale e per un ecosistema salubre così come sancito anche in Costituzione, al fianco di scienziati, ambientalisti, studenti, associazioni e cittadini tutti, e che riesca anche a valorizzare le peculiarità uniche del nostro territorio, tanto pennese quanto vestino».