PIANELLA – Non è mancata la replica dei consiglieri comunali di opposizione sulla gestione dell’ufficio tributi del Comune di Pianella.

“In qualità di consiglieri comunali di minoranza del Gruppo Pianella Amica – scrivono Massimo Di Tonto e Gianni Filippone – esprimiamo tutta la nostra costernazione per quanto sta avvenendo in città in questi giorni. L'invio presso le case dei cittadini di avvisi di accertamento relativi a imposte non dovute per legge (ici prima casa) ovvero palesemente errate (imu sulla prima casa), è l'epilogo della pessima e dannosa gestione dell'ufficio tributi a Pianella. Un'amministrazione che cammina a tentoni facendo errori su errori e che trascorre il tempo a correggere questi ultimi, invece di attuare una efficiente ed efficace azione amministrativa. L'applicazione della tassazione ad personam, l'inesistente trasparenza nella gestione dell'ufficio ed infine le c.d. cartelle pazze ci inducono a chiedere le dimissioni immediate del Sindaco Marinelli. Chi pagherà per il danno erariale? Chi consolerà gli anziani spaventati dalle ingenti richieste non dovute? Ricorreremo agli organi deputati al fine di fare giustizia di questo scempio”, concludono Di Tonto e Filippone.