Aprile 03, 2020

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha

Cultura

PENNE - A Pavel Sanaev, autore di “Seppellitemi dietro il battiscopa” (Nottetempo editore), la trentatreesima edizione del premio letterario internazionale “Città di Penne-Mosca”. 273 i voti ricevuti dal 42enne scrittore moscovita capace di attirare il maggior consenso dei giudici popolari che lo hanno largamente preferito a Maria Pia Ammirati (“Se tu fossi qui”, edizioni Cairo), fermatasi a quota 43, e a Valeria Montaldi (“La ribelle”, Rizzoli) che ha ottenuto 154 consensi.

Ammirati, Montaldi e lo scrittore russo Sanaev finalisti vincitori del “Città di Penne - Mosca” per il 2011. A Tomassini il “Premio Opera Prima - Brioni”.
Maria Pia Ammirati con “Se tu fossi qui” (Cairo), Valeria Montaldi con “La ribelle” (Rizzoli) e lo scrittore russo Pavel Sanaev con “Seppellitemi dietro il battiscopa” (Nottetempo) sono i tre finalisti vincitori della XXXIII Edizione del Premio Internazionale di Narrativa “Città di Penne - Mosca”.

OGGI VENERDI’ ULTIMO INCONTRO TRA GLI SCRITTORI E LE GIURIE POPOLARI DEL PREMIO “CITTA’ DI PENNE - MOSCA” SARA’ IL TURNO DEL RUSSO PAVEL SANAEV
Lo scrittore Russo Pavel Sanaev, finalista vincitore della XXXIII edizione del Premio Internazionale di Narrativa “Città di Penne – Mosca”, sarà a Penne oggi venerdì alle ore 10.00 presso il Cinema Teatro Ariston, e chiuderà la serie di incontri e dibattiti tra le giurie popolari e gli scrittori finalisti vincitori della manifestazione vestina.

Franco Buffoni vince, per il 2011, il Premio Nazionale di Poesia Edita “Città di Penne – Fondazione Piazzolla”. Alla pescarese Daniela Quieti il Premio Speciale della Giuria. Resi noti anche i cinque finalisti del Premio di Poesia Inedita “Alessio Di Simone”.

Grande successo a Mosca del Premio Internazionale di Narrativa "CItta'di Penne-Mosca".  Si e' tenuta a MOsca, sabato 19 novembre, nella sala teatro della Casa Centrale degli Scrittori di Mosca, alla presenza di un folto pubblico, la cerimonia finale di premiazione della XXXIII edizione del concorso letterario italo-russo.

PENNE - Come prevedibile, c'è stata la nomina del pennese Mario Costantini nel comitato scientifico della fondazione Penne Musei e Archivi onlus. Accanto all'artista, docente in pensione dell'istituto d'Arte, figurano il critico d'arte Giancarlo Bojani, che si è occupato del museo d'Arte Moderna e contemporanea, l'artista Salvatore Fornarola, il professore universitario di Storia dell'architettura al Politecnico di Torino, Francesco Paolo Di Teodoro, il soprintendente per i Beni Archeologici dell'Abruzzo Andrea Pessina e il professore di scultura all'Accademia delle Belle Arti di Roma Antonio Quaranta. Le nomine sono state decise dal consiglio direttivo della Fondazione, presieduto da Fernando Di Fabrizio, direttore della riserva regionale del lago di Penne. Seduto con lui il sindaco di Penne Rocco D'Alfonso, il direttore generale della Brioni Antonio Bianchini, il direttore di Confindustria Luigi Di Giosaffatte e Nicola Mattoscio, a capo della fondazione PescarAbruzzo. Il comitato scientifico ha il compito di redigere il piano finanziario per il 2012 e le attività di valorizzazione. 

Lunedì 14 novembre, con inizio alle ore 10,00, presso il Cinema Teatro Ariston di Penne, si svolgerà l'incontro tra la scrittrice Valeria Montaldi, finalista vincitrice della XXXIII Edizione del Premio Internazionale di Narrativa “Città di Penne - Mosca” con il romanzo “La ribelle” (Rizzoli) e le giurie popolari. Queste sono in gran parte costituite da studenti del triennio delle scuole medie superiori del capoluogo vestino.

Nell’ambito dell’Assemblea Nazionale dell’Associazione Italiana Amici del Presepio che si è tenuta quest’anno dal 22 al 25 settembre, sono state scelte due località abruzzesi: Atessa e Penne quali sedi dell’evento. Il giorno 23 settembre, a partire dalle ore 10.00, Penne ha ospitato numerosi presepisti che sono arrivati da ogni regione d’Italia, oltre che diverse delegazioni estere.

La Giuria Tecnica della XXXIII edizione del Premio di Narrativa “Città di Penne –Mosca – Università D’Annunzio”, presieduta da Vincenzo Cappelletti, ha selezionato la prima “rosa” degli autori finalisti per il 2011

Orrendi per Sempre, Aquilino

PREMIO DI NARRATIVA “CITTÀ DI PENNE” PER L'INFANZIA E L'ADOLESCENZA: GIOVEDÌ 10 NOVEMBRE DIBATTITO CON LO SCRITTORE AQUILINO

Giovedì 10 novembre, con inizio alle ore 10,00, presso il Cinema Teatro Ariston di Penne, cominceranno gli incontri tra gli scrittori finalisti vincitori della XV Edizione del Premio Nazionale di Narrativa per l'Infanzia e l'Adolescenza “Città di Penne” e le giurie popolari, composte da studenti che frequentano le classi quinte elementari.

Al via la seconda edizione del concorso Immagini amiche/nemiche delle donne, manifestazione che intende valorizzare una comunicazione per immagini che non strumentalizzi le donne, non utilizzi stereotipi e al tempo stesso veicoli messaggi creativi, propositivi e socialmente responsabili.

Maria Pia Ammirati

Martedì 25 ottobre, con inizio alle ore 10,00, presso il Cinema Teatro Ariston di Penne, cominceranno gli incontri tra gli scrittori finalisti vincitori della XXXIII Edizione del Premio Internazionale di Narrativa “Città di Penne - Mosca” e le giurie popolari.

PENNE - Il “Faust” di Wolfgang Goethe sarà messo in scena giovedì 25 agosto alle 21 nel suggestivo chiostro di San Domenico, dentro il palazzo del Comune (ingresso a 7 euro). Un evento molto atteso del cartellone estivo allestito dall’amministrazione D’Alfonso, il cui assessore alla cultura Paride Solini ha puntato parecchio sul teatro di qualità. A rappresentare il celebre testo provvede la compagnia “InCammino” di Trento.

La Regione Abruzzo, il Comune di Penne, le edizioni “Tracce”, la Carispaq in collaborazione con l’associazione Donne Vestine presentano una mostra-omaggio al pittore Ennio Di Vincenzo, intitolata La memoria delle farfalle - dodici testimonianze per dodici opere.

Da tempo si discute sull’importanza della creatività che, se opportunamente applicata, diviene strumento per la strutturazione di interventi innovativi e di prodotti caratteristici e distintivi del territorio. Puntare sulla creatività significa anche e principalmente prendere in considerazione l’imprenditoria giovanile che oggigiorno incontra grande difficoltà nell’esprimersi e nel proporsi.

Error: No articles to display

Error: No articles to display

Error: No articles to display