Penne (Pe), 30 gennaio 2020. Una conferenza dove riscoprire la storia del popolo vestino. Un popolo che, nel periodo dei romani, ebbe un ruolo importante, soprattutto in occasione della Guerra Sociale, la più violenta e sanguinosa mai combattuta sul suolo italiano nei tempi antichi, e con la nascita della Confederazione Italia, primo seme politico della nostra attuale nazione.

Storicamente la Città di Penne era considerata l’antica capitale del popolo vestino. L’evento, promosso dall’assessorato alla Cultura, è in programma domani, venerdì 31 gennaio, alle ore 17.30, nella sala consiliare del Comune di Penne. A illustrare il percorso storiografico ci sarà il giornalista, Nicola Mastronardi, autore del volume “Figli del Toro”, che narra le storiche vicende degli “italici”. Parteciperà anche Ginello Cimini, di “Green Abruzzo”, con il quale saranno illustrati gli strumenti per valorizzare attraverso la “storia” il territorio pennese. La conferenza sarà moderata dall’architetto Guido Crescenzi. I saluti istituzionali saranno del sindaco Mario Semproni e dell’assessore alla cultura Gilberto Petrucci.