Sono partiti oggi, mercoledì 29 aprile, i lavori di rifacimento del manto stradale nella contrada di Santa Lucia di Collecorvino. È questo il primo cantiere, di una serie di opere pubbliche, a ripartire dopo il periodo di quarantena. “ Un primo segnale – ci dice il sindaco Zaffiri – di ripartenza e di ritorno graduale verso normalità”.

L’arteria stradale interessata dai lavori è quella collegante le due zone corvinesi della valle del Tavo e della valle del Fino. “ Si tratta – continua il primo cittadino – di un’opera di fondamentale importanza per il flusso veicolare tra le due aree, e per la contrada di Santa Lucia, attraversata da questa via di comunicazione. In questo luogo, proprio in questi giorni, ogni anno, vi sono i festeggiamenti per l’omonima Santa, tradizione di grande importanza per tutti i corvinesi, e per tutti gli abitanti dei paesi limitrofi. Purtroppo, l’emergenza sanitaria non ha permesso di continuare la tradizione di venerazione della Santa protettrice della vista, ma con questo cantiere si porrà la giusta attenzione alla contrada, meta di centinaia e centinaia di devoti”.

Tale opera pubblica, che ha richiesto un investimento di 100.000 euro, sarà interamente finanziata con fondi comunali. “ Le risorse sono state individuate – afferma il sindaco  – grazie ad un’attenta ed oculata gestione delle risorse finanziare delle casse comunali. Voglio ringraziare tutti i miei collaboratori per il lavoro svolto in questi anni e soprattutto l’Assessore D’Amico che ha lavorato con l’intera amministrazione risanando le casse comunali, onorando il debito con il Sig. de Meis ad oggi di € 3.500.000,00 e individuando spazi finanziari per poter realizzare questa opera cosi importante”.

Per lo svolgimento dei lavori, si sfrutteranno questi ultimi giorni in cui gli spostamenti risultano essere ancora ridotti, evitando così di creare ulteriore disagio alle utenze dell’arteria in aumento del traffico.

Pin It on Pinterest

Share This