Il Comune di Penne, grazie all’iniziativa dell’Assessore alle Politiche Sociali, Dott.ssa Lorenza Di Vincenzo, è partner del Progetto ENSIE “European Network for Social Integration Entrepreneurship: Social Inclusion and Development of Rural Regions for a better European Future” (ENSIE).

Il progetto europeo è nato da un protocollo d’intesa tra 11 partner provenienti da 10 differenti Paesi membri dell’UE, finanziato dall’Agenzia Esecutiva per l’Educazione, gli Audiovisivi e la Cultura della Commissione Europea (EACEA), a valere sul Programma Comunitario “Europa dei Cittadini”, Misura “Reti di città” e si è classificato al secondo posto a livello europeo. Il meeting si terrà presso la sala consiliare del Comune di Penne.


La prima giornata di lavoro, mercoledì 21 marzo, sarà dedicata agli interventi dei Punti di Contatto nazionali della rete Europe Direct, Europe Enterprise Network e CCP Italy (Punto di Contatto nazionale per il Programma “Europa dei Cittadini”). Verranno presentati i Programmi Europei Tematici (legati a Fondi Diretti UE) più importanti. Un focus particolare sarà dedicato alle opportunità per le PMI. L’incontro vedrà la partecipazione degli alunni delle scuole secondarie di secondo grado e del mondo delle imprese. Sono previsti gli interventi dei responsabili degli Europe Direct abruzzesi, della Dott.ssa Andrea Mighiu – Responsabile dello Europe Enterprise Network della Camera di Commercio Industria Artigianato ed Agricoltura di Chieti, della Dott.ssa Barbara Becchi – Project Manager del Comune di Pescara ed ex-responsabile per vari anni dello Europe Direct del Comune di Pescara e la Dott.ssa Rita Sassu – Responsabile del Punto di Contatto Nazionale del Programma “Europa dei Cittadini” (CCP Italy).

La seconda giornata di lavoro, giovedì 22 marzo, sarà dedicata agli interventi di membri del Parlamento Europeo, esperti del Terzo Settore, rappresentanti delle istituzioni (in particolare della Regione Abruzzo). L’incontro sarà moderato dalla giornalista Valentina Tenaglia. Si dibatterà sul ruolo dell’impresa sociale nell’architettura legislativa Italiana, con un focus sul Nuovo Codice del Terzo Settore, ed in quella Europea. Si dibatterà anche sulle opportunità presenti ai fini dell’incentivazione verso lo start-up d’impresa nell’economia sociale. Il contesto di riferimento è dato dai territori rurali regionali europei. I target group più importanti a cui è rivolto l’incontro saranno: giornalisti ed esperti di comunicazione, associazioni sindacali a tutela dei lavoratori, associazioni sindacali datoriali, associazioni culturali locali, associazioni di volontariato, associazione sindacali del comparto rurale, imprenditori, istituti scolastici, cittadini, amministratori comunali, amministratori provinciali, operatori del turismo, imprenditori, psicologi, assistenti sociali. Nel pomeriggio vi saranno gli interventi dei project manager di alcuni dei paesi partner (Italia, Slovacchia, Portogallo, Serbia, Croazia) che analizzeranno l’architettura legislativa del paese di riferimento, le opportunità presenti, le barriere allo sviluppo dell’impresa sociale ed esempi concreti di realtà che funzionano. Tali lavori preparatori saranno propedeutici ai fini della redazione di un manuale di buone prassi. Per l’Italia interverranno il Dott. Aldo Di Fabrizio – Project manager del Comune di Penne ed il Prof. Luigi Dell’Aquila – Project manager del Comune di Santa Severina.