Dicembre 11, 2019

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha

Attualità

Il cinema di Loreto Aprutino stracolmo come non mai per l’incontro pubblico voluto dal comitato civico “Difendiamo Loreto” capitanato da Antonella Di Tonno che, con chiarezza e fermezza, ha spiegato i motivi della indignazione dei cittadini e degli imprenditori contro l’ipotesi di costruire un ecomostro sui terreni di Castelluccio, a poco meno di 200 metri dalla vigna che nel 1968 inaugurò la prima bottiglia di Montepulciano doc.

Quando si parla di gestione e smaltimento di scarti di processi produttivi, di rifiuti e, soprattutto, dell'utilizzo di una frazione organica di questi per la produzione di energia elettrica o metano, aumentano i conflitti sociali, piuttosto aspri, tra le istituzioni che sostengono i progetti di imprese private, non legate ai territori, poiché arrivano da fuori regione senza nessuna conoscenza dei luoghi, e la comunità locale composta da residenti, agricoltori proprietari di terreni, antichi custodi di produzioni di pregio, e cittadini consapevoli.

Ieri sera, nella sala consiliare del Comune di Loreto Aprutino, si è tenuto un incontro tra il consiglio comunale e i rappresentanti del Comitato Difendiamo Loreto. Erano presenti, oltre al Sindaco Starinieri, Maria Mascioli, Antonella Di Martile, Gianni Di Fermo, Rocco D’Amico, Daniela Valentini, Federico Acconciamessa, Lorenzo Chiappini, Mario Niccolò per la maggioranza.

DAL SITO ABRUZZOWEB.IT - "Erano le 16.47 del 18 gennaio 2017: solo in 11 riusciranno a salvarsi, gli altri 29 verranno estratti morti dalle macerie". Il programma di Italia Uno Le Iene torna sulla tragedia dell'Hotel Rigopiano con Roberta Rei e Marco Fubini e, in un servizio andato in onda domenica sera si parla delle "carte e testimonianze che dimostrerebbero come tanti fossero a conoscenza del pericolo per gli ospiti della struttura ma nessuno avrebbe fatto niente per salvarli".

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO - La Green Economy dai territori all’ambiente è stato il tema che ha guidato i lavori dell’ultimo  Congresso Regionale di Legacoop Abruzzo, con alcuni cenni sull’Economia circolare, una definizione sempre più utilizzata dopo l’Expo di Milano del 2015, riferita ad un nuovo modello di sostenibilità che tiene conto dei Limiti dello Sviluppo (Peccei 1974), delle fonti rinnovabili, della rigenerazione, dei prodotti di scarto (riuso dei rifiuti dove é possibile) ma anche un nuovo modello di comportamento individuale e sociale capace di rispettare davvero l’ambiente naturale e i territori straordinari dell’Abruzzo.

È possibile schierarsi contro questa orribile realtà con l’informazione, la solidarietà e soprattutto con la denuncia. La denuncia, ebbene sì, cari lettori. Parliamo di questa azione tanto difficile e mai consigliata nei nostri territori. Lo sappiamo tutti com’è organizzata la vita in un piccolo paesino dell’entroterra, tutti si conoscono e in tanti cercano di risolvere le situazioni, anche tragiche e gravi come queste, con una semplice pacca sulla spalla.

Il giorno 13 novembre 2019, si sono riuniti circa quaranta cittadini di Loreto Aprutino per costituire il Comitato “Difendiamo Loreto”. All’incontro erano presenti anche rappresentati di aziende e associazioni di categoria del territorio come di seguito: Azienda Agricola Valentini, Azienda Agricola De Fermo, Azienda Vinicola Talamonti, Torre Dei Beati, Chiara Ciavolich Agricola, Birrificio Almond’22, Codice Citra, Contesa Azienda Agricola, Tenuta De Melis, Azienda Agricola Del Proposto, Società Agricola I Lauri, Società Agricola Colle Corviano, Agriturismo Piccolo Albero, Azienda Agricola Di Mascio, Azienda Agricola Passeri, Azienda Agricola Cecalupo, Azienda Agricola Forcella, Cantina Ettore Galasso, LFA, Caseificio Santa Caterina, Frantoio Oleario Valentini e Cerretani, Marchesi De’ Cordano, Pollinaria, Gardera, Società Agricola Cecalupo, Agricarni Antonacci, Fattoria Due Pini, F.lli Pierdomenico, Ristorante Albergo La Bilancia, Fattoria Di Tullio, Agriturismo Le Magnolie, Cantina Iole Rabasco, Castello Chiola e Lauretum Hotels Spa, Ciarcelluti Renato, Presenti anche rappresentanti dell’ISDE - Medici per l’ambiente.

Nella struttura residenziale Montinope di Spoltore è stata celebrata questa mattina (21 novembre 2019) la Festa degli Alberi. Grandi protagonisti i bambini della Scuola dell'Infanzia nel Centro Urbano che hanno cantato agli ospiti della casa di riposo, prima di ascoltare a loro volta delle poesie recitate dagli anziani.

Nel settore informatico un hub è un dispositivo di rete che ha la funzione di accentratore, una sorta di nodo di smistamento dei dati che provengono da una rete di comunicazione.
La regione Abruzzo, sospesa tra essere l’ultima Regione del Nord e la prima del Sud, soffre di una narrazione che spesso diventa rappresentazione di un fatalismo al quale noi stessi crediamo. Il primo metodo per rovesciare stereotipi è quello di attingere ai dati, e i dati ci parlano di un Abruzzo che è, in realtà, un vero e proprio hub di eccellenze mal raccontate.

Uno sguardo interessato. Il colosso capitolino Acea avrebbe puntato la Società Intercomunale Gas spa, quella a maggioranza pubblica poiché posseduta dagli enti locali di Penne, Loreto Aprutino e Collecorvino ai quali si aggiunge l'azionista privato di minoranza, la toscana Estra srl. La multiutility romana è appena entrata ufficialmente nel mercato del gas abruzzese, rilevando il 51% della società Pescara Distribuzione Gas srl.

“Ogni opera che va ad incidere sul territorio deve essere compatibile con l’ambiente circostante e condivisa dai cittadini e dagli imprenditori”. Questa la posizione di Coldiretti Pescara in merito alla possibilità che venga realizzato un impianto per la produzione di biometano sul territorio di Loreto Aprutino, su cui al momento non si hanno informazioni certe riguardo la portata e le dimensioni dell’impianto, ma che sta suscitando l’allarme di cittadini e di numerose aziende agricole attive e prestigiose con sede nella zona vestina.