PENNE – Adottato dunque il nuovo piano Ringa, forse ad inizio ottobre partiranno i 30 giorni entro cui  i cittadini potranno presentare delle osservazioni. Ma la polemica politica è fortissima.

 

La Federazione della sinistra (tre consiglieri di minoranza anche se eletti nel 2006 con la lista dell'Unione per Penne che vinse) ha chiesto nel consiglio comunale del 12 agosto, quello in cui c'è stata la votazione dell'adozione (8 sì, i 6 del partito democratico in aggiunta a Remo Evangelista e a Luigi D'Angelo), di  inviare la delibera alla procura della Repubblica. Gabriele Frisa, capogruppo, ha posto l'accento polemicamente sul fatto che D'Angelo, ex assessore, consigliere dell'Italia dei Valori, non avrebbe potuto votare a favore dell'atto poichè da geometra, prima del 2006 -anno della prima adozione del piano-, si era occupato di seguire la famiglia Perrella, proprietaria di un vasto appezzamento di terra interessato al piano di recupero. Era stato lo stesso D'Angelo comunque a rivelare la sua situazione al segretario comunale Michele Smargiassi. In vista del voto del 2011, il centro sinistra si spacca sempre di più.

 

Pin It on Pinterest

Share This