Il sindaco di Penne, Rocco D’Alfonso, intende chiudere la sezione pennese del Tribunale di Pescara e lo fa, oggi, chiedendo al Ministero della Giustizia i fondi che anche il Governo di centrosinistra, dal 2006 al 2008, non ha versato al Comune di Penne per la gestione del presidio giudiziario. Tale iniziativa appare affrettata, fuori luogo e priva di logica, soprattutto in questo momento di crisi e tagli alla spesa corrente dello Stato, avallando così una reale ipotesi di chiusura che, il Pdl di Penne, respinge con forza e determinazione.

 

“Il sindaco Rocco D’Alfonso ha inferto un duro colpo di bastone alla sopravvivenza della sezione pennese del Tribunale di Pescara, e lo fa senza rendersi conto dell’importanza che il presidio giudiziario vestino svolge sul territorio pescarese, e soprattutto dimentica l’impegno profuso che, nel lontano 1997, tutte le forze politiche misero in campo per salvare con forza e determinazione l’istituzione giudiziaria di Penne. Oggi, anziché mettere in atto iniziative istituzionali mirate a salvaguardare e potenziare la sezione pennese del Tribunale di Pescara, il sindaco Rocco D’Alfonso, che molto probabilmente non conosce né la storia, né la vita politica, né la cultura della città vestina, ha palesato di essere un amministratore che naviga a vista e senza programmazione. Si affida a semplici calcoli economici e di bilancio per mascherare le negligenze di chi lo ha preceduto, con il solo risultato di affossare la giustizia nell’area vestina e impoverire la città pennese. Egli dimentica che il Comune non deve raggiungere utili d’impresa bensì tutelare la comunità che amministra e valorizzarne il prestigio istituzionale. Dopo la svendita del patrimonio comunale avvenuta nel corso degli anni con le maggioranze di centrosinistra, la perdita della Sezione del Corpo Forestale dello Stato nonostante la presenza della Riserva “Lago di Penne”, il mancato ottenimento della sede a Penne della Comunità Montana del Pescarese, il Partito democratico oggi ha palesato anche l’intenzione di chiudere la sezione pennese del Tribunale di Pescara, mettendo in evidenza ancora una volta la cattiva amministrazione dei suoi predecessori e dell’attuale maggioranza. Il Popolo delle Libertà – conclude il coordinamento cittadino del PDL – è contro ogni iniziativa che questa amministrazione comunale ha messo in cantiere per depotenziare e impoverire i servizi della città”.

Comunicato Stampa PDL Penne

Pin It on Pinterest

Share This