RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO – Purtroppo dobbiamo constatare un ennesimo esempio di abbandono da parte dell’amministrazione comunale e della maggioranza regionale  delle contrade e delle frazioni del territorio del Comune di Penne. Emblematica è, tra le altre, la situazione paradossale che sta vivendo la frazione di Roccafinadamo, dove ad anni di incuria e di assenza della manutenzione ordinaria di luoghi e monumenti pubblici come la viabilità, il cimitero comunale ed il monumento in memoria del sacrificio di alcuni cittadini di Roccafinadamo, si è aggiunta anche la beffa della soppressione del servizio essenziale del trasporto pubblico. Infatti, ormai da settimane in questa zona non passa più l’autobus (che, oltre a Roccafinadamo collegava anche altre realtà con Penne e viceversa) e gli stessi cittadini non hanno certezze su quando e se verrà ripristinato questo servizio, necessario tra l’altro a tanti lavoratori e a tante lavoratrici per raggiungere i propri luoghi di lavoro. Ancora una volta, i residenti delle contrade vengono marginalizzati, nonostante la destra, tanto quella regionale quanto quella comunale, proprio in questi territori abbiano ottenuto enormi risultati elettorali e dispensato promesse di ogni sorta, per poi abbandonarli completamente. Questa è l’idea che si ha di Penne? Ma oltre alla situazione che si sta vivendo a Roccafinadamo potremmo citare tantissime altre realtà delle tante contrade pennesi. Siamo ben consapevoli del fatto che gli attuali protocolli abbiano ridotto il numero di passeggeri per ogni autobus e che molti di questi mezzi sono stati “riutilizzati” per tratte che rischiavano (e rischiano tutt’ora) di lasciare appiedati centinaia di persone, ma questo non può assolutamente andare a discapito di una frazione come Roccafinadamo dove, tra l’altro, molti servizi pubblici purtroppo mancano, costringendo numerosi cittadini a spostarsi con i mezzi propri. Proprio per questo come Partito Democratico-Circolo di Penne chiediamo alla maggioranza comunale di farsi carico di questa realtà e proporre alle istituzioni competenti anche l’utilizzo di mezzi delle imprese private di bus turistici e quelle con mezzi non utilizzati, essendocene anche diverse del territorio vestino, permettendo così sia di ripristinare un servizio essenziale e sia di dare un aiuto economico ad un settore com’è quello del trasporto persone, che a causa degli effetti del contagio accusa una forte crisi. È impensabile come questa maggioranza comunale abbia abbandonato le contrade pennesi!

Andrea Vecchiotti, segretario Partito Democratico-Circolo di Penne

Pin It on Pinterest

Share This