«Dalla stampa leggiamo che il Sottosegretario di Stato, dopo la sua visita a Penne, alla presenza di poche persone, ha definito “in insopportabili condizioni di degrado” lo stato dei monumenti e dei musei pennesi» dichiarano dal Partito Democratico vestino.
«Ricordiamo che, giusto pochi giorni fa, il sindaco Petrucci dichiarava sui giornali che Sgarbi “torna a Penne dopo che lo scorso anno è stato catturato e affascinato dalla bellezza, dalla cultura, dall’aria che si respirava nella città vestina”. Dobbiamo, quindi, dedurre che da un anno a questa parte la manutenzione e la valorizzazione del nostro patrimonio storico e culturale siano di gran lunga peggiorate! La cosa non ci sorprende, dato che da tempo denunciamo l’assenza di politiche culturali da parte dell’attuale amministrazione comunale, in linea con quella precedente. Il sindaco Petrucci, però, anziché fare autocritica e chiedere un sostegno anche alle opposizioni, continua con il suo solito scaricabarile, cercando responsabilità nel passato. Forse Petrucci dimentica che la sua maggioranza è al governo della nostra città dal 2016 e che proprio lui, nella passata amministrazione, rivestiva il ruolo di assessore alla cultura! Petrucci che, allora assessore alla cultura, definiva il Mamec come un volano per attrarre turisti, oggi, a distanza di due anni, invece, lo etichetta come “desueto”. Questo scaricabarile continuo ha, evidentemente, un po’ stufato la cittadinanza.
Se il sindaco Petrucci, riscoprendo un po’ di umiltà, anziché cercare fantasmi nel passato e contare le presenze degli esponenti del PD alle sue iniziative, ha voglia di convocare un tavolo sulla valorizzazione del nostro immenso patrimonio artistico culturale, saremmo ben lieti di parteciparvi con le nostre idee di città e di sviluppo, ad esclusivo beneficio della comunità pennese» concludono i democratici. (nella foto il segretario cittadino del PD Procacci)

Pin It on Pinterest

Share This