RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO – Onorevoli Presidenti,
in base alla dichiarazione rilasciata ieri sulla stampa dal Presidente Marsilio, vi chiedo un’attenta valutazione su Montebello di Bertona. Il comune presenta a ieri solo 5 casi accertati dall’inizio della pandemia di cui 2 viventi fuori comune.

Poiché siamo stati noi a sostenere l’inserimento di tutta la zona nel contenimento, era nostro dovere applicare con massima diligenza le ordinanze previste.
È fuori dubbio che continueremo ad essere un comune virtuoso nel non transigere alle ordinanze relative a ingressi ed uscite,  nonostante le forti pressioni da parte di cittadini e aziende in quanto le differenzazioni con altre realtà, dove l’applicazione non è stata così rigorosa, creano difformità comportamentali tra cittadini e mettono in forte difficoltà chi deve far rispettare le ordinanze in essere.
Oggi, però, mi chiedo perché le nostre imprese ed i nostri cittadini devono pagare pesantemente queste restrizioni?
Perché le nostre attività, di qualsiasi natura esse siano, devono avere ulteriori restrizioni nonostante gli sforzi fatti da istituzioni e cittadini?
Perché continuare a penalizzare un’area che con enorme difficoltà cerca di combattere uno spopolamento che sta minando ogni possibilità di ripresa?
Come spieghiamo ai nostri cittadini che oggi il nostro territorio deve continuare a sostenere una situazione di forte disagio senza che nulla gli venga riconosciuto per la responsabilità e la rigidità dimostrata?
Vi prego di valutare tutte queste circostanze da esempio per tutti e gratificare, non equiparare, chi ha rispettato tutte le disposizioni impartite e applicato con rigore le ordinanze 15 e 18 della Regione Abruzzo.
Cordialmente.

 

Emanuele Graziano Pavone
Vice Sindaco
Montebello di Bertona

Pin It on Pinterest

Share This