PENNE – Sulla "mare-monti" il partito democratico è un pò sordo. Nel senso che quando si parla di prepararsi alla battaglia giudiziaria in un certo modo, mettendosi contro Luciano D'Alfonso nel suo vecchio ruolo di presidente della Provincia ad esempio, non ne vuol sapere. E così ha bocciato compatto la mozione della Sinistra Ecologia e Libertà che in consiglio comunale l'aveva presentata in vista di una costituzione di parte civile nel processo che ci sarà contro D'Alfonso e gli altri della cricca: da Toto a Strassil a De Santis. E dire che il primo cittadino sostiene da sempre che il Comune di Penne è parte lesa. Che non voglia farsi strumentalizzare, allora?E' sempre più evidente, però, che l'amministrazione Di Marcoberardino è divisa su molte, troppe questioni.

Pin It on Pinterest

Share This