PENNE-  Sarà Luigi D'Angelo il vice sindaco di "Per Penne", la coalizione con Italia dei Valori ed Api che ha vinto le elezioni e portato Rocco D'Alfonso del partito democratico alla guida di Penne. La giunta sarà comunque di cinque assessori e non di quattro come si pensava. Sono i calcoli fatti dal segretario comunale, il termolese Michele Smargiassi che per ora resta al suo posto. Sicuri dell'assessorato i democratici Valeria Di Luca ed Ennio Napoletano.

 

L'inchiesta penale per abuso e corruzione che vede indagato Remo Evangelista dell'Api gli preclude la possibilità dell'ingresso in giunta. Ma l'Api potrebbe vedere Carmine Leone,come esterno, all'urbanistica ambita anche da Daniele Toppeta, architetto del Pd, assessore vent'anni fa. "Zaffiri comunque sarà il capo tecnico del'urbanistica fino al 30 giugno, poi comunque soluzione interna. "Dobbiamo risparmiare, c'è una falla nel bilancio 2011 da approvare entro fine giugno di 450 mila euro per i tagli governativi", spiega il neo sindaco D'Alfonso che ha così liquidato Antonio Mergiotti, l'architetto esterno nominato per cinque anni da Donato Di Marcoberardino al vertice dell'urbanistica. Mergiotti è del partito democratico ed  è indagato nell'inchiesta "Vestina" per presunti scandali nel mattone.

Pin It on Pinterest

Share This