RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO  – Al termine del consiglio comunale di giovedì 29 aprile 2021, è stato approvato il bilancio di previsione finanziario, relativo al periodo 2021/2023. Un rendiconto che rispetto al 2019 vede un netto ribasso del debito. La cifra passa da 735€ pro capite del consuntivo 2019, a 715€ previsti per il 2021. Una diminuzione palese, nonostante la pandemia. Questo significa che si è lavorato in maniera certosina. Non sono state aumentate le tasse ai cittadini, sebbene ci sia stato il passaggio della raccolta dei rifiuti al porta a porta. Un bilancio trapuntato da diverse opere pubbliche. Sono circa 21 milioni di euro, investiti in tre anni.

Si parte dalla regimentazione delle acque bianche e nere, che andrà a risolvere una problematica che interessa diverse zone del territorio comunale. Sarà dato un nuovo volto a via Salara, un’arteria cruciale del traffico veicolare della zona di Marina. Un progetto che renderà più moderna una delle vie più importanti di tutto il territorio. Nel piano delle opere, spicca il rifacimento della scarpata sud del giardino comunale. Un’opera con la quale si verrà a creare una passeggiata panoramica che collegherà via d’Annunzio al Giardino, entrando all’interno delle mura del borgo attraverso una dolce scalinata nel pendio. Per quanto riguarda la sicurezza stradale e l’incentivo alla viabilità sostenibile, saranno realizzati dei marciapiedi che collegheranno la zona di Madonna della Pace a quella di Fonte Umano.

Sempre nel centro storico, sarà realizzata una nuova fermata degli autobus. Un intervento che darà lustro al borgo, realizzando un qualcosa che consentirà di far arrivare i tanti autobus, in uno spazio nuovo e più funzionale ma, nel contempo, creerà anche posti auto, grazie alla realizzazione di un parcheggio sotterrano. Dulcis in fundo, in via Torre Costiera, prenderà vita un grande parco verde. Un lavoro che andrà a riqualificare tutta la zona, rendendola centro attrattivo per giovani e famiglie, a due passi dal mare. Dal punto di vista delle risorse umane, sarà assunto un part time mentre due figure passeranno a tempo pieno. Altre due dipendenti, di categoria protetta, saranno inseriti negli uffici amministrativi. Ci sarà un incremento della possibilità di trasporti per la componente mobilità sociale, grazie ad un nuovo mezzo attrezzato. Inoltre, il bilancio prevede una serie di piccole iniziative dedicate a giovani, scuole e sostegno alla genitorialità.

Previsto anche un bonus chilometrico di 3000€ a disposizione delle scuole, per trasportare, gratuitamente, gli studenti nell’ambito di iniziative e progetti sul territorio. Saranno stanziati 6000€ per borse di studio rivolte a giovani studenti di superiori e medie, conferite per merito. A disposizione 3500€ per il progetto ” Sportello a braccia aperte”, sostegno e supporto alla genitorialità ed accompagnamento nel percorso della crescita dei figli. Il bilancio, ancora, prevede circa 60.000€ per l’erogazione di buoni spesa a famiglie disagiate, che gli uffici portano avanti da un anno, con continuità, con più erogazioni, a sostegno delle primarie necessita. Infine, è stato aumentato l’ISEE di esenzione TARI da 5000€ a 12000€ per chi ha un disabile a carico all’interno del nucleo famigliare.

Tutta la struttura del bilancio è improntata a criteri di equilibrata prudenza. Nessun aumento della tassazione è previsto e restano invariate, per il 2021, le aliquote dell’I.M.U. Dal lato delle entrate, si punta ad individuare la sacca di evasione relativa ad aree imponibili non dichiarate. Per quanto riguarda il Canone Unico (frutto dell’accorpamento di TOSAP, Imposta sulla Pubblicità e pubbliche affissioni) si confermano le aliquote vigenti, rinsaldando anche l’esenzione della TOSAP (canone per l’occupazione di spazi e aree pubbliche) per attività di somministrazione, commercio, sportive, socio-ricreative e culturali fino al prossimo 30 giugno.

Da ricordare anche l’abbattimento del contributo di costruzione per riqualificazione del tessuto urbano dei centri storici. In sintesi, è un bilancio che afferma il rispetto degli equilibri finanziari e che, nonostante i limiti delle competenze e possibilità di un ente locale bloccato da molti impegni contratti nel passato, conferma le politiche concrete a favore della comunità colpita dall’emergenza Covid19 e senza rinunciare ad una visione futura e strategica che l’Amministrazione vuole proporre.

Gruppo consiliare “Siamo Città Sant’Angelo”

Pin It on Pinterest

Share This