di Jennifer Di Vincenzo

Non mi stancherò mai di scrivere di questa questione, lo farò fin quando chi di competenza solamente leggendo queste parole inizierà a fiutare gli odori sgradevoli e si sentirà invaso da quella tremenda puzza che molti cittadini sono costretti ad assaporare ogni giorno, di primo mattino, fin quando qualcuno finalmente deciderà di intervenire (ipotesi assai remota). Credo che questa questione pesi un pò a tutti, tutti sono stanchi di questo, solo chi adora vivere nella barbarie non lo è, semplicemente c'è talmente tanta sfiducia nelle autorità che il pensiero della maggioranza dei cittadini è il seguente . " Nzom preoccup' dill cos serie, figuremc di scte cos". Non sottovalutiamo. Questa è una cosa seria.

 

Gli sterchi dei piccioni, com'è risaputo apportano svariate malattie e creano problemi di degrado ambientale, nonchè igienico sanitari. I piccioni sono portatori di oltre 60 tra infezioni e malattie trasmesse direttamente o indirettamente. Tra queste si annoverano: criptococcosi, istoplasmosi, ornitosi, salmonellosi, toxoplasmosi. Per contrarre queste malattie non è necessario entrare in contatto diretto con gli escrementi: il vento può trasportare la polvere infetta delle deiezioni secche degli escrementi, contaminando tutto ciò con cui entra in contatto, compresi i nostri polmoni, ed innescare il processo infettivo. Spesso queste malattie hanno esito mortale, specie nei bambini. Questa è la mia domanda adesso. Mamme che escono con il passeggino e si trovano ad attraversare strade invase da sterchi di piccioni , come devono fare per dormire sonni tranquilli? Si devono trasferire in Amazzonia? Perlomeno da quelle parti può essere ancora ammissibile contrarre infezioni di questo tipo, ma non qui. Perchè le strade sono sempre sporche?

Questione seconda, I RANDAGI. Il centro storico di Loreto è invaso da miliardi di felini che spruzzano urina ovunque, c'è un randagismo pauroso che cresce inesorabilmente e nessuno se ne occupa. Le ZOONOSI, per chi non lo sapesse sono malattie feline trasmissibili all'uomo, tra questa abbiamo: salmonellosi, toxoplasmosi, micosi, ascaridosi e moltissime altre. Per contarre queste malattie basta entrare in contatto con feci e urine dei felini, il che non è cosa ardua visto che porte, automobili e angoli di strade sono invasi di urina felina. Voglio sperare che nessuno si cimenti ad assaporare angoli di strade e automobili , ma è chiaro che un bambino che si appoggia alla porta ( con spruzzi di urina) per rientrare a casa e poi porta le mani alla bocca…..Se si tratasse di qualche gatto il problema sarebbe ridotto. In questo caso si parla di un numero elevatissimo di felini che vagano per il paese. Possibile che nessuno tiene conto di una cosa così grave. Queste bestie oltretutto, sono ridotte in malo modo, denutrite, malate ecc ecc.

Vi state chiedendo la conclusione, cioè dove voglio arrivare…semplicissimo, come potete concludere voi stessi chi ci rimette alla fine sono sempre i più deboli, bambini in primis, anziani e randagi che non hanno nessuna colpa, se non quella di trovare adulti con carenze affettive che per colmare i loro vuoti si preoccupano di rimpilzarli con cibo di ogni sorta in quantità industriale, senza capire che queste bestie hanno invece bisogno di luoghi adatti a loro, che se si vuole bene ad un animale bisogna accoglierlo in toto tra le proprie mura e fare tutto il necessario, vaccini, cure mediche ecc. Rimpilzare di cibo queste bestie non serve. Alla prossima!

Pin It on Pinterest

Share This