PENNE – Garages e cantine trasformati, sottotetti, tettoie, gradinate, porte chiuse e persino giardini privati sorti su aree pubbliche: c’è un po’ di tutto fra gli abusi edilizi riscontrati dai vigili urbani e dai tecnici comunali in contrada Ossicelli, nella zona del vecchio stadio “Fernando Colangelo”.

 

Se ne ha notizia solo ora dei dodici rapporti redatti a luglio ed inviati per competenza alla procura della Repubblica di Pescara. Gli uomini del capitano Natalino Matricciani e quelli che fanno capo all’architetto Orfeo Zaffiri sono andati a controllare gli interventi eseguiti nel piano di lottizzazione di contrada Ossicelli. Una zona che scotta perché dal 2008 ha le attenzioni della procura della Repubblica.

Il Pm Gennaro Varone contesta la corruzione per atti contrari ai doveri d’ufficio ai costruttori Ettore, Nicola e Guido Pierdomenico, all’ex tecnico comunale Antonio Mergiotti, all’ex vice sindaco Alberto Giancaterino e all’ingegner Rocco Petrucci. Al centro, la costruzione di quattro villette in più: abusive, secondo l’inchiesta del capitano dei carabinieri Massimiliano Di Pietro, poiché venne utilizzata una superficie coperta maggiore rispetto a quella prevista dal piano regolatore generale.

Pin It on Pinterest

Share This