Prima rosa del "Penne": c'è anche la vestina Colangelo

La Giuria Tecnica della XXXII edizione del Premio di Narrativa “Città di Penne – Mosca – Università D’Annunzio”, presieduta da Vincenzo Cappelletti, ha selezionato la prima “rosa” degli autori finalisti per il 2010.

 

Ecco i nomi:

 

  1. Giuseppe Aloe “LO SPLENDORE DEI DISCORSI” Giulio Perrone Editore;
  2. Silvia Avallone “ACCIAIO” Rizzoli;
  3. Francesco M.Cataluccio “VADO A VEDERE SE DI LA' E' MEGLIO(?)” Sellerio Editore;
  4. Mira Colangelo “VIVERE CONTRO” Tracce Edizioni;
  5. Luciano De Angelis” NEL LABIRINTO” Daedalus Editor;
  6. Nereo Laroni “IL PROFUMO DELL'ERBA” Marsilio;
  7. Sara Lorenzini “DIARIO SEMISERIO DI UNA SCRITTRICE A PROGETTO” Mondadori;
  8. Dante Maffìa “MILANO NON ESISTE” Hacca;
  9. Francesca Melandri “EVA DORME” Mondadori;
  10. Nino Piccione “IL SOGNO E LA COLPA” Lepisma Editore;
  11. Paolo Ruffilli “UN'ALTRA VITA” Fazi Editore;
  12. Brunella Schisa “DOPO OGNI ABBANDONO” Garzanti;
  13. Paolo Zanotti “BAMBINI BONSAI” Ponte Alle Grazie.

Per quanto riguarda l’”opera prima”, premio consistente in un abito della Brioni, messo in palio dalla famosa industria di Penne, in gara sono rimasti tre autori:

  1. Daria Colombo “MEGLIO DIRSELO” Rizzoli;
  2. Patrizia Ferrante “PASSO DOPO PASSO” Salani Editore;
  3. Francesca Melandri “ EVA DORME” Mondadori.

La Giuria Tecnica, presieduta da Vincenzo Cappelletti, si riunirà per decidere i due testi di narrativa italiana che insieme con il libro dello scrittore russo Mikhail Shishkin con “LEZIONI DI CALLIGRAFIA” Edizioni Voland, formeranno la terna delle opere finaliste vincitrici per il 2010. La stessa giuria tecnica dovrà anche assegnare il Premio Opera Prima.

Il Comitato Organizzatore del Premio ricorda che le cerimonie di proclamazione e di premiazione dei vincitori delle varie sezioni di concorso della manifestazione vestina si svolgeranno tutte il 27 novembre prossimo, presso il Cinema Teatro Ariston di Penne.
Intanto si sta organizzando il viaggio a Mosca (11-15 novembre) della delegazione del Premio “Città di Penne”, che prosegue così gli scambi culturali con la capitale russa iniziati nel 1995.

Come negli ultimi due anni, anche quest'anno per evidenti motivi economici, non si svolgerà il consueto Convegno Internazionale di due giorni che prevedeva l'arrivo a Penne dai vari continenti di critici e scrittori, ma saranno ricordate la figura e l’opera del Poeta Marino Piazzolla durante la cerimonia conclusiva.

È stata riproposta la nuova sezione di concorso di Poesia Inedita, intitolata alla memoria di Alessio Di Simone, alla quale hanno partecipato numerosi concorrenti.

Da quest’anno sarà attiva a Lanciano una Giuria popolare composta 100 membri, i cui voti si sommeranno a quelli della giuria di Penne e dell’Università di Chieti.

Quest’anno il nostro Premio, quindi, si apre a nuovi e più ampi orizzonti culturali, perché, oltre al concorso gemello di Mosca già esistente, avrà altri poli di giurie popolare, uno all’Università di Craiova (Romania) e uno all’Università di Bratislava, e uno, a San Pietroburgo dove sono state formate giurie popolari di 30 studenti universitari in ciascuna città che studiano lingua e letteratura italiana.

Pin It on Pinterest

Share This