PENNE – Un altro cittadino da premio, il “Penne” di letteratura. Ma stavolta è un russo, il primo straniero che giovedì 8 aprile alle 10,30 sarà insignito della cittadinanza onoraria.

 

Diventa infatti pennese Evghenij Sidorov, ministro della cultura dal ’92 al ’97 della Federazione Russa, legato come i neo pennesi onorari Igino Creati (fondatore) e Vincenzo Cappelletti (presidente della giuria tecnica) alla rassegna culturale che da trentadue anni nobilita il capoluogo vestino. Sidorov infatti da critico letterario, studioso della letteratura russa e rappresentante permanente di Mosca all’Unesco quale egli è, negli ultimi quindici anni incarna il console internazionale del premio Penne. E’ la ragione per la quale, con una cerimonia solenne del consiglio comunale, “il letterato che viene dal freddo” sarà omaggiato dal sindaco Donato Di Marcoberardino che gli concederà l’appartenenza alla comunità vestina. “Sidorov dà lustro alla nostra città, perché il premio è un nostro grandissimo biglietto da visita”, commenta l’avvocato Matteo Tresca, presidente dell’assise civica. Ma a ben guardare l’elenco di pennesi importanti (dal capo del governo italiano Benedetto Cairoli, al primo presidente della Provincia Domenico Tinozzi, passando per il Duce e il ministro loretese Giacomo Acerbo), sul finire degli anni Ottanta il professor Mario Sansone, famoso letterato, diventò vestino proprio grazie alla presidenza del premio Penne.

 

Pin It on Pinterest

Share This