“Prima e dopo il sisma: vicende conservative dell’arte medievale in Abruzzo”

Il giorno 1 agosto 2011 alle ore 17 presso l’Auditorium San Giovanni Evangelista di Penne verrà inaugurata la mostra fotografica “Prima e dopo il sisma: vicende conservative dell’arte medievale in Abruzzo”, organizzata dall’ Archivio Fotografico del Dipartimento di Studi Medievali e Moderni dell’ Università “G. d’Annunzio” di Chieti-Pescara e ospitata con grande sensibilità dal Comune di Penne, in sinergia con l’Agenzia per la Promozione Culturale, l’Assessorato alla Cultura del Comune di Penne e con Italia Nostra – sezione di Penne.

 

L’iniziativa nasce dal progetto di un gruppo di studenti del Corso di Laurea Magistrale in Beni Storico-Artistici dell’Università “G. d’Annunzio” che ha lavorato alla riorganizzazione e digitalizzazione dell’Archivio Fotografico del Dipartimento che, con 2493 negativi in bianco e nero e altrettanti scatti digitali, è secondo per consistenza soltanto a quello della Soprintendenza.

La mostra intende documentare lo stato attuale di alcuni monumenti abruzzesi danneggiati dal sisma del 6 aprile 2009 attraverso un confronto sistematico fra le testimonianze fotografiche del pre e del post sisma conservate nell’Archivio e raccolte dal 1978 ad oggi.

Patrocinata da L’Arcidiocesi de L’Aquila e realizzata in collaborazione con l’ Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione, Gabinetto Fotografico Nazionale del Ministero per i Beni e le Attività culturali, la mostra approda a Penne dopo il successo ottenuto a Chieti.

Rimarrà aperta dall’1 al 13 agosto e si concluderà con un convegno il giorno 13 agosto alle ore 18.00 presso la Sala Consiliare del Comune, nel Chiostro di San Domenico in Piazza Luca da Penne.

Il catalogo è curato da Claudia d’Alberto ed edito da Edizioni D’Errico.

Archivio DiSMM (Simona Manzoli, Valentina Fraticelli, Paola Tenaglia, Maria Fantone, Marco D’Attanasio, Valeria Gambi, Loredana Cini, Virginia Marrone)

Pin It on Pinterest

Share This