Venerdi 29 ottobre alle 9, al cinema teatro Ariston di Penne, i ragazzi della giuria popolare incontreranno Loriano Macchavelli, finalista vincitore del Premio Nazionale per l'Infanzia e l'Adolescenza “Città di Penne – Università G. D' Annunzio” con “Sarti Antonio e il diamante insanguinato”, Edizioni Sonda.

 

Nativo di Vergato (BO) l'Autore è uno dei maggiori esponenti della detective story made in Italy, organizzatore teatrale e attore. Deve la fama soprattutto al suo più noto personaggio, il sergente Sarti Antonio della questura di Bologna. Nel 1988 Rai Due ha prodotto 13 telefilm ispirati ai suoi
romanzi e ambientati a Bologna e dintorni dal titolo L'ispettore Sarti: un poliziotto, una città. Il personaggio di Antonio Sarti è entrato anche nel fumetto Orient Express. Numerosi romanzi sono stati anche tradotti all'estero.

 

La motivazione della Giuria tecnica composta da Ferdinando Albertazzi (presidente), Maria Bianchini, Simona Foschini, Elvira Giancaterino (segretaria con diritto di voto) Tina Massa Pizzi e Ezio sciarra) relativa alla scelta del testo è la seguente: “Un giallista di lungo corso raffinato e coltivato mette in pagina una storia catturante per i ragazzi, una vicenda ricca di colpi di scena, limpidezza di trama e indagine psicologica”.
I 250 studenti della giuria polare fanno parte delle classi quinte elementari di Penne, del X circolo didattico di Pescara e della quarta e quinta elementare di Arsita.

La novità di quest'anno è costituita dal fatto che gli Autori incontreranno, nel pomeriggio, 50 studenti presso la Facoltà di scienze della Formazione attivando con i docenti un vero e proprio laboratorio di lettura e analisi critica dei testi.

Il prossimo incontro con l'Autore (sempre presso il cinema teatro Ariston di Penne, ore 9) è previsto per l'8 novembre con Patrizia Marzocchi, “Il viaggio della speranza”, Edizioni EL.

Pin It on Pinterest

Share This