Francesca Capelli e Aquilino Salvadore sono i due finalisti vincitori del “Città di Penne” per la Narrativa per l’infanzia e l’adolescenza.

 

Francesca Capelli con “L’estate che uno diventa grande” (Zonafranca) e Aquilino Salvadore con “Orrendi per sempre” (Giunti Junior) sono i due finalisti vincitori del Premio “Città di Penne” per la Narrativa per l’infanzia e l’adolescenza per l’anno 2011. A deciderlo è stata la Giuria tecnica, presieduta dallo scrittore Ferdinando Albertazzi e composta da Maria Bianchini, Ilaria Filograsso, Simona Foschini, Elvira Giancaterino, Tina Massa Pizzi ed Ezio Sciarra.

Sarà ora una giuria popolare, formata da 150 studenti che frequentano la quinta elementare a Penne, a decidere il libro vincitore assoluto, dopo due incontri e dibattiti separati con i due autori.

Quest’anno, per motivi economici e organizzativi, la giuria popolare è stata ridotta da 250 a 150 ragazzi e i libri finalisti sono stati ristretti da tre a due.
Intanto il 25 ottobre a Penne (ore 10.00 presso il Cinema Teatro Ariston) e il 26 ottobre a Lanciano (ore 10.00 presso il Polo Museale di Santo Spirito) si svolgeranno i primi dibattiti con gli scrittori finalisti vincitori della sezione di Narrativa per adulti “Città di Penne – Mosca”. In tali giorni, sarà il turno di Maria Pia Ammirati, autrice di “Se tu fossi qui” (Cairo).

Fervono nel frattempo i preparativi del Comitato Organizzatore del Premio per la partenza per Mosca, dove si celebrerà, sabato 19 novembre, la cerimonia conclusiva della sezione russa del concorso letterario, organizzato dalla Casa Centrale degli Scrittori di Mosca e dal Governo della Federazione Russa.

A capo della delegazione abruzzese che si recherà nella capitale russa, quest’anno ci sarà Luigi De Fanis, Assessore alla Cultura della Regione Abruzzo. Ricordiamo che, nel 2010, la delegazione è stata guidata dal Presidente del Consiglio della Regione Abruzzo, Nazario Pagano.

Pin It on Pinterest

Share This