PENNE – Aveva studiato all’istituto d’Arte cittadino “Mario dei Fiori” lanciandosi verso una carriera luminosissima nel cinema. Mario Garbuglia, nato nel ’27 a Civitanova Marche da genitori pennesi doc, è morto di malattia l’altro ieri a Roma.

 

Era stato lo scenografo in più di 50 film e con registi come Luchino Visconti, Mario Monicelli e Luigi Zampa firmando “Il Gattopardo” e “Il vizietto”ricevendo premi di prestigio: dal David di Donatello al Nastro d’Argento. L’amministrazione comunale potrebbe dedicargli una via: il consiglio l’ha commemorato. E Garbuglia non lo dimentica l’istituto d’Arte dove studiò anni dopo anche il romano Luciano Ricceri, vivente collega di chiara fama di Garbuglia cui Penne dedicò una mostra. E il cinema si lega ancora alla città avendo dato i natali al regista Duilio Coletti, morto nel ‘99.

 

Pin It on Pinterest

Share This