Un nuovo manto di gioco, in erba sintetica, per il campo sportivo di Caprara: è il progetto di ristrutturazione della struttura, approvato dalla giunta, che si trova proprio accanto al parco della Villa Acerbo. Il campo “Francesco Lattanzio”, infatti, costituisce in sostanza un elemento dell’area verde che è il cuore di Caprara. Tra gli interventi previsti è compreso anche il drenaggio planare, che servirà a canalizzare nella maniera più idonea le acque.

“Si tratta di un investimento ingente” spiega il sindaco di Spoltore Luciano Di Lorito “ma che il campo merita, non solo per l’impatto sulle attività sportive che già ospitava, ma soprattutto per il ruolo che potrebbe andare a rappresentare nella frazione: un campo in erba sintetica diventerebbe un fattore di attrazione per altre squadre, con tutto quello che comporta in termini economici e per la vita di Caprara in termini di flussi e presenze”.

Si tratta di riprodurre in sostanza quello che è già accaduto in via del Campo Sportivo, nel capoluogo, dopo la realizzazione del manto in erba sintetica. L’importo a base d’asta sarà di 567 mila euro: sono previsti anche lo smaltimento dei materiali di risulta, le recinzioni, l’impianto di irrigazione e la realizzazione di una gradinata in ferro, con copertura, che ospiterà due tribune. Attualmente il campo di Caprara ha dimensioni non omologabili per qualsiasi campionato, ed anche per questo è in gravi condizioni di degrado: i pali metallici che sostengono la recinzione sono in gran parte arrugginiti e divelti, porte, bandierine e panchine del campo sono da sostituire. Nel progetto il rifacimento del rettangolo di gioco avverrà con le caratteristiche richieste dal regolamento della Lega Nazionale Dilettanti. Le torri faro esistenti saranno rimosse e sostituire da altre nuove: anche l’illuminazione sarà completamente rivista. Sono invece già presenti gli spogliatoi, recentemente ristrutturati, suddivisi per squadre e con uno spazio riservato all’arbitro.

Pin It on Pinterest

Share This