Abbiamo incontrato una delle associazioni di volontariato del terzo settore che in questa emergenza non ha risparmiato, e non risparmia, le proprie forze per aiutare i cittadini nel combattere il terribile Covid 19.  Coordinatore Vincenzino De Berardinis, ci parli un po’ della P.I.V.E.C  (Pronto Intervento Volontario Emergenze Civili)

La P.I.V.E.C , distaccamento Farindola, opera ormai da anni sul territorio montano Vestino, ben strutturata, che vanta parecchi volontari, molti dei quali giovani, coordinati da me. In questi anni, la P.I.V.E.C. ha svolto molteplici compiti, che non si limitano a semplici interventi in caso di disastri e calamità per portare soccorso, ed in generale alla gestione delle situazioni di emergenza, ma anche alle attività di previsione e prevenzione (antincendio boschivo, con un gruppo di volontari appositamente formati per incendi boschivi in sinergia con la regione Abruzzo e un gruppo formato alto rischio). Ma non solo, I principali componenti del gruppo P.I.V.E.C. hanno operato negli anni, anche negli scenari internazionali (Guerra del Kosovo, tsunami in Sry Lanka, e in tutti i terremoti verificatosi negli anni sul nostro territorio). Non fa eccezione in questo caso, infatti l’emergenza Covid-19 .

Come siete organizzati sul territorio per l’emergenza Covid-19?

Frutto dell’esperienza maturata negli anni, abbiamo sviluppato in sinergia con gli altri comuni (Farindola, Montebello di Bertona, Civitella Casanova, Villa Celiera) il modello COI (Centro Operativo Intercomunale)

Qual è il vantaggio di questo modello rispetto ad altri?

Una sola Regia, che ti permette di essere presente sul territorio ottimizzando materiali e mezzi in sinergia con i rispettivi COC, grazie al frutto dell’utilizzo di un ponte radio che permette le comunicazioni speditive in tempo reale.

I sindaci come hanno recepito la cosa?

Faccio un plauso ai sindaci, che prontamente hanno aperto i propri COC comunali e recepito questo modello, che sta funzionando in modo ottimo. Solo i sindaci, ambasciatori, hanno la conoscenza del territorio e questo fa sì che uniti in sinergia tra loro, creino una macchina pronta ad affrontare qualunque emergenza.

Quanti sono i volontari impiegati sul territorio?

Sui territori, sono stati impiegati dalla PIVEC distaccamento Farindola, in supporto ai COC aperti presso le sedi comunali, il seguente numero di volontari: a Farindola 6 volontari; a Montebello di Bertona 4 volontari; a Civitella Casanova 6 volontari ed a Villa Celiera 2 volontari.

Quali mansioni vengono svolte da voi di P.I.V.E.C?

Le mansioni svolte sono varie, ma le principali, ad oggi, sui quattro comuni sono queste:

– consegna effetti personali a malati Covid-19, nei vari ospedali regionali;

 – ritiro e Consegna medicinali alla popolazione dei quattro comuni e sulle tante richieste pervenute anche   

   dai comuni limitrofi;

 – ritiro e Consegna beni alimentari alla Popolazione;

 – sanificazione sui 4 comuni, mediante l’utilizzo dei moduli A.I.B.;

 – trasporto infermi da e per Ospedale per accertamenti diagnostici (no Covid);

 – funzioni Coc (supporto ufficio protocollo, consegna permessi e autocertificazioni);

 – servizio di sorveglianza sul territorio, in collaborazione con gli organi preposti (frane e smottamenti dovute a piogge intense e nevicate);

 – funzione telecomunicazioni mediante l’utilizzo di un ponte radio con frequenza dedicata, posizionato in contrada Collorso in agro Pianella, su struttura ACA, che ci permette di interfacciarci con tutte le squadre operative sui rispettivi territori comunali e con tutti gli autoveicoli;

 – trasporto per reperimento DPI a L’Aquila per i quattro comuni e consegna agli stessi e alla popolazione;

 – smontaggio e montaggio sala Operativa presso struttura sede Ana di c.da Cupoli, e successivo montaggio di antenna per interfacciate e con i mezzi veicolari e con i palmari, vista la conformità del nostro territorio.

Avete avuto modo di interfacciarvi anche con il Distretto Sanitario di base?

Certo, ci siamo adoperati anche nella consegna DPI, in dotazione al distaccamento, su richiesta del distretto sanitario di base, ai medici di base e pediatri, operanti sull’area, e nello specifico nei comuni di Farindola, Montebello di Bertona, Civitella Casanova, Villa Celiera e Carpineto della Nora.

Ci sono altre novità in casa P.I.V.E.C ?

Come coordinatore, vi porto a conoscenza di un progetto di prossima realizzazione, ovvero l’istallazione di un sistema di telecomunicazioni DMR, che ci permetterà di coprire l’intero territorio dell’Abruzzo e interfacciarci in tempo reale con tutti i distaccamenti. Inoltre, stiamo allestendo una sala operativa mobile, su un mezzo di nostra proprietà acquistato di recente.

 Vuole aggiungere altre informazioni?

Ho cercato di elencare al meglio le nostre attività sul territorio, senza dimenticarmi, che il COC oltre ad essere aperto per qualsiasi problema dalle ore 8:00 alle 20:00, ha un numero mobile reperibile 24h su 24h. Un ringraziamento speciale lo voglio dedicare, però ai miei volontari, senza di loro nulla potrebbe essere possibile.

Pin It on Pinterest

Share This