PENNE – Chiedono un inquadramento migliore all'amministrazione comunale di cui sono dipendenti. Ecco perché si sono rivolti alla conciliazione obbligatoria presso la direzione provinciale del lavoro diversi dipendenti comunali fra cui spicca il più anziano e titolato Raffaele Silvi sulla soglia della pensione (ha beneficiato dell'allungamento della sua permanenza).

 

Silvi venne nominato nel '98 direttore del mattatoio (chiuso e in abbandono da anni, non per colpa sua), ufficiale elettorale dal 2002 e responsabile dell'ufficio elettorale dal 2008. Per questa sua situazione lavorativa chiede il riconoscimento della differenza di stipendio e l'inquadramento nella categoria superiore. Per il segretario comunale Michele Smargiassi nulla di tutto questo è possibile né per Silvi né per gli altri impiegati a causa dell'ultimo decreto Brunetta, quello del 2009, che imporrebbe concorsi pubblici con riserva della metà dei posti agli interni sempre che abbiano l'adeguato titolo di studio, eliminando le progressioni verticali prima regolate dal contratto collettivo. La disputa, stando così le posizioni, potrebbe finire davanti ad un giudice.

 

Pin It on Pinterest

Share This