PENNE – Per quattro su sei filoni dell'inchiesta "Vestina", che vede indagati 31 persone per appalti pilotati e assunzioni sospette, il PM Varone ha chiuso le indagini. In particolare, il magistrato dell'accusa ha definito le responsabilità dal suo punto di vista per l'urbanistica: 11 indagati fra cui il sindaco Di Marcoberardino, l'ex assessore Giancaterino e l'ex assessore provinciale Petrucci.

 

Terminata anche l'inchiesta per la nomina degli scrutatori: sei indagati fra cui il primo cittadino. Per le false attestazioni lavorative, 4 indagati fra i quali l'ex assessore Di Norscia. La procura si accinge a chiudere anche la parte relativa al concorso del 2007 con cui il Comune di Penne assunse a tempo determinato sei collaboratori amministrativi. In aprile furono ordinati arresti domiciliari e perquisizioni. A questo punto è chiaro che nella prossima primavera, all'altezza delle elezioni di Penne, cominceranno i processi.

 

Pin It on Pinterest

Share This