“Siamo quasi pronti a tirare la linea e a tracciare un bilancio della manifestazione, sia sotto il profilo artistico-culturale che della partecipazione del pubblico mobilitato per la nostra pineta – ha sottolineato il Presidente Lorenzo Sospiri -. Quel che è certo che è che di questi dieci giorni resteranno le emozioni, tante, che abbiamo vissuto grazie alla presenza di artisti eccezionali e alla proposizione di un cartellone di eventi che hanno scritto un bellissimo capitolo dell’estate abruzzese. Domani vivremo l’ultima giornata della terza edizione, la seconda con le prescrizioni sanitarie legate al Covid, e sarà forse una delle più ricche e caratterizzanti, sia sotto il profilo istituzionale che culturale”.

Ultimo giorno con d’Annunzio e i tanti amici che lo hanno onorato in questa manifestazione che ha rappresentato una settimana di immersione nella bellezza delle curiosità, del sapere e della conoscenza: alle ore 10, all’Aurum,  l’esibizione della Fanfara dei Bersaglieri ‘La Dannunziana’. Nata nell’anno 1998 con il desiderio di formare una Fanfara di Bersaglieri in Congedo e con lo scopo di reclutare tutti quei bersaglieri della Regione Abruzzo che avessero fatto parte, durante il servizio militare, di una fanfara Reggimentale del corpo dei Bersaglieri. Si dovette subito pensare ad un nome da dare alla nuova formazione, la scelta, “La Dannunziana”, oltre che a consentire la immediata individuazione della città di provenienza, permetteva di rendere onore al nostro concittadino, soldato e poeta Gabriele D’Annunzio. La fanfara è composta da 32 elementi, attualmente guidata dal maestro Armando Tonelli docente di cattedra del Conservatorio Musicale D’Annunzio di Pescara

Alle ore 11Abruzzo-Lombardia Pescara Capitale della Cultura e del Libro” per la candidatura del capoluogo adriatico e l’avvio di nuovi rapporti tra Abruzzo e Lombardia. Partecipano: Stefano Bruno Galli, assessore all’Autonomia e Cultura della Regione Lombardia, Lorenzo Sospiri, Presidente del Consiglio della Regione Abruzzo , Carlo Masci, sindaco di Pescara, Marco Marsilio Presidente della Regione Abruzzo,  Giordano Bruno Guerri, Presidente del Vittoriale, Attilio Fontana, Presidente della Regione Lombardia e Alessandro Fermi, Presidente del Consiglio della Regione Lombardia. Alle ore 12.30, sempre all’Aurum, presentazione del volume Brindisi di d’Annunzio con gli amici abruzzesi, evento con l’editore Luigi Mascheroni e l’attore Marco Paparella, e subito dopo i ‘Cento anni del Vittoriale’, presentazione del libro e proiezione di filmati con Valentina Raimondo e il Presidente Giordano Bruno Guerri. La storia del Vittoriale degli Italiani ha inizio un secolo fa, nel 1921, quando Gabriele d’Annunzio, dopo l’impresa di Fiume, sceglie il lago di Garda quale propria dimora e luogo di pace. La villa, situata in località Cargnacco, è trasformata dal Poeta, insieme all’architetto Gian Carlo Maroni, nella sua ultima e grandiosa opera d’arte. Il volume ripercorre la storia dei primi cento anni di questo luogo iconico, a partire dall’arrivo di d’Annunzio fino alle vicende dei giorni nostri.

Si riprende nel tardo pomeriggio: alle ore 18 all’ Aurum, presentazione del Video su Dante e d’Annunzio a cura del Vittoriale degli Italiani.

Alle ore 19, sempre sede Aurum, presentazione del libro “Dante nostro padre: Il Pensatore visionario che fondò l’Italia”, di e con il giornalista Marcello Veneziani, un’antologia critica delle pagine in prosa di Dante che racchiudono la sua concezione del mondo e svelano il suo pensiero su temi cari come l’amore, la patria, la sapienza, la lingua, la politica. Il saggio introduttivo di Veneziani ricostruisce l’opera e la personalità del Poeta.

Alle ore 20 l’Aurum ospiterà un evento annunciato e attesissimo tanto da registrare il sold out di presenze tra il pubblico, ovvero il Processo a d’Annunzio, con la partecipazione del Presidente Marsilio, della giornalista Francesca Fagnani, del presidente Giordano Bruno Guerri nelle vesti di d’Annunzio, e poi Gennaro Sangiuliano direttore del TG2, l’attore Jacopo Fò, Marcello Veneziani, l’attrice Franca Minnucci e una giuria popolare.

La rassegna si chiuderà alle 21.30 allo Stadio del Mare con il concerto dannunziano di Edoardo Bennato, il più celebre cantastorie del nostro paese, autore di veri capolavori diventati patrimonio della musica pop e rock.

 

Per assistere agli eventi del Festival dannunziano è necessario prenotarsi sulla piattaforma CLICCA QUI ed è possibile fare una donazione liberale ai fondi che saranno devoluti per il risanamento della pineta dannunziana dopo i roghi del primo agosto. Le donazioni possono essere effettuate con le seguenti modalità: Bonifico bancario sul conto corrente IBAN IT 68 T 05424 04297 000051050040 intestato a Consiglio Regionale dell’Abruzzo; PagoPa la causale da indicare nel caso di bonifico bancario o PagoPa è la seguente: “Contributo per il recupero della pineta e dei luoghi dannunziani’; versamento contanti presso il punto informativo della manifestazione sito in Piazza Unione – Pescara, tutti i giorni a partire da venerdì 3 settembre dalle ore 10 alle ore 19, e dalle 19 in poi sui luoghi degli spettacoli. Si ricorda che per accedere a tutti gli eventi della kermesse occorre avere con sé il Green pass.

 

Pin It on Pinterest

Share This