A Penne sono state vaccinate, finora, circa 700 persone tra personale sanitario dell’ospedale San Massimo, ultra ottantenni, forze dell’ordine, addetti socio-sanitari e ospiti delle case di riposo cittadine e della Fondazione Papa Paolo VI. Lo rende noto il sindaco Mario Semproni. Gli ultra ottantenni vaccinati, dei 500 che hanno finora aderito alla manifestazione d’interesse, oggi saliranno a quota 400. E Penne potrebbe diventare “hub sanitario vestino” per le vaccinazioni: saranno vaccinati nella città vestina anche i cittadini degli altri comuni limitrofi tra cui Farindola e Montebello di Bertona.

“Siamo uno dei primi comuni della provincia di Pescara ad avere somministrato alla popolazione un alto numero di vaccini – spiega il sindaco Mario Semproni – Abbiamo un TeamVax favoloso: è composto da oltre 30 persone, tra medici, infermieri, dipendenti comunali, volontari della Croce Rossa Italiana, Protezione civile comunale, con il supporto di Ana, oltre all’opera preziosa svolta dalle associazioni cittadine, tra cui Auser e Spi-Cgil, che hanno raccolto le adesioni degli anziani che vivono soli o che non sono in grado di utilizzare gli strumenti informatici. Dal primo marzo, con la Asl di Pescara, organizzeremo – prosegue il sindaco – le altre sessioni per somministrare le vaccinazioni ai soggetti fragili. Invito gli anziani che finora non hanno aderito ancora alla campagna vaccinale di farlo velocemente, c’è tempo fino a domenica al 28 febbraio prossimo”.

Pin It on Pinterest

Share This