Oltre 10 mila visualizzazioni, messaggi di congratulazioni arrivati da comunità abruzzesi di tutto il mondo, centinaia di spettatori che hanno guardato assieme la diretta streaming la sera di Natale: l’edizione 2020 del Presepe Vivente di Cavaticchi ha messo tutti d’accordo, nonostante le variazioni imposte dalla pandemia e l’impossibilità di assistere di persona allo spettacolo. Nell’ultima scena l’arrivo di un quarto Re Magio, venuto a portare un vaccino contro il virus: “abbiamo voluto così evidenziare l’obiettivo della manifestazione, fare in modo che il Covid 19 non ci portasse via il Natale” ha spiegato il consigliere comunale Carlo Pietrangelo, che come ogni anno ha coordinato l’organizzazione. L’iniziativa, promossa dall’associazione Cavaticchi e dalla parrocchia di santa Teresa d’Avila con il patrocinio del Comune e della Provincia di Pescara, è una recita diretta da Pina Di Giamberardino.

Tante le peculiarità di questo presepe: la vicenda della Natività viene attraversata con momenti di narrazione in vernacolo, i personaggi in scena sono moltissimi e solitamente coinvolgono anche abitanti di Castellana e Caprara. Quest’anno, per evitare assembramenti, sono state riutilizzate immagini dagli anni precedenti per i momenti di gruppo. Un breve saluto del sindaco Luciano Di Lorito, con gli auguri di Natale, ha anticipato la diretta streaming sui canali social istituzionali: “è una situazione particolare ormai da diversi mesi nella nostra vita. Ma abbiamo voluto dare seguito a una manifestazione importante, un tratto identitario che caratterizza la nostra città in tutto l’Abruzzo. In un momento del genere, chiusi nelle nostre case, ci porta luce e speranza per un futuro migliore”.

Pin It on Pinterest

Share This